John Paul Leon, amato fumettista noto per il suo lavoro su Static, Earth X ed ovviamente Batman: Creature of the Night, è deceduto a soli 49 anni. La triste notizia è stata confermata domenica da diverse persone all’interno del mondo del fumetto, fra cui l’editor DC Comics Chris Conroy.  La carriera di Leon, classe 1972, ha inizio a soli sedici anni, come illustratore per il magazine dedicato a Dungeon and Dragons. Dopo aver studiato con Will Eisner, Walter Simonson e Jack Potter presso la New York’s School of Visual Arts arriva il suo primo lavoro ufficiale per i fumetti: ovvero la miniserie di RoboCop edita da Dark Horse nel 1992.  La sua ricca carriera lo ha portato ad essere nominato al premio Eisner per la miniserie Black Death in America, con Tom King.

Ricordiamo che John Paul Leon, nel corso degli anni, ha realizzato diverse cover e copertine variant per Detective Comics, Hellblazer, Mother Panic, DMZ e The Sheriff of Babylon. Recentemente ha invece preso parte a Batman/Catwoman Special, in arrivo a luglio, con Tom King e Dave Stewart.

Di seguito ecco quanto diffuso da Conroy e dagli altri autori del mondo del fumetto che hanno reso omaggio al celebre artista.

Sembra che sia arrivata la notizia.
La scorsa notte abbiamo perso John Paul Leon, uno dei più grandi disegnatori della storia del fumetto, il tipo di artista che OGNI disegnatore venera. Tutti coloro che lo amavano già sapevano, ma non è mai abbastanza.

John Paul Leon è stato un fumettista umanista.  Ha trasmesso il mito e la storia attraverso i suoi disegni, concentrandosi sulle battaglia della nostra vita in ogni pannello, in ogni immagine. Era una persona gioiosa, divertente e lo è stato fino alla fine.

Riposa in pace John Paul Leon, talento stellare e personalità gentile nell’industria. Mancherai a molti.

Ogni scrittore ha una lista di artisti con cui vorrebbe lavorare. John Paul Leon è stato sempre sulla mia. Un talento unico, che ha reso la tradizione la sua. Il mio cuore va  a tutte le persone che ha lasciato ed all’arte portata via da noi.

John Paul Leon, 1972 – 2021.