A partire dal prossimo 7 luglio, arriverà oltreoceano il rilancio di Moon Knight firmato da Jed MacKay ed Alessandro Cappuccio. La serie, come anticipato nella presentazione del titolo da parte della Marvel, seguirà direttamente quanto visto nelle pagine degli Avengers di Jason Aaron nell’arco narrativo “Age of Khonshu“.

Ora daremo uno sguardo ad un nuovo capitolo della vita di Marc Spector, pronto a gettarsi nuovamente nella sua missione, con Khonshu rinchiuso nella prigione in cui lo stesso Moon Knight lo ha confinato. La porte della sua Midgnit Mission sono aperte per coloro che temono il sovrannaturale ed assisteremo a come questo nuovo corso verrà percepito dagli altri eroi:

Ovviamente Moon Knight ha bruciato molto ponti durante l’arco “Age of Khonshu”. Non è mai stato qualcuno su cui gli altri eroi anno fatto alcun affidamento -a nessun livello- e cercare di conquistare il mondo per mano di una folle divinità non aiuta di certo. Quando irrompiamo nella storia nel primo numero, ci ritroviamo ad osservare un Moon Knight che si sta rendendo conto di quanto le cose siano andate male e sta cercando di ripartire. Sicuramente non ha una buona reputazione in tal senso.

Questo è quanto affermato da MacKay, che ha continuato dicendo:

Khonshu passerà in secondo piano per il primo arco narrativo, al momento gli Aesir lo tengono imprigionato ad Asgard, mentre ora daremo uno sguardo a cosa è capace di fare Moon Knight senza di lui. La sua relazione con Khonshu è sempre stata tesa e controversa ed ora che il Pugno di Khonshu sta cercando di fare le cose a modo proprio e non secondo quello del Dio lunare, lo sarà ancora di più. Tuttavia Khonshu non è così facile da abbandonare ed attende in cattività quando suo figlio lo verrà a reclamare. E sappiamo che, in un modo o nell’altro, Moon Knight vi farà ritorno.

Oltre a qualche altro dettaglio, svelato da Jed MacKay, la Marvel ha anche mostrato alcune tavole che fungono da preview del titolo:

Fonte: Comicbook