La Marvel Comics si prepara a celebrare gli 80 anni di Capitan America e –proprio come la DC Comics– il Pride Month, con una miniserie intitolata The United States of Captain America, scritta da Christopher Cantwell ed illustrata da Dale Eaglesham. 

Nella miniserie saranno presenti i più grandi nomi che hanno indossato il costume a stelle e strisce, quali Steve RogersJohn WalkerBucky Barnes e Sam Wilson. Sarà celebrata l’eredità del personaggio attraverso gli anni, proprio per questo verranno introdotti diversi nuovi eroi, la cui nascita è stata direttamente influenzata dalla Sentinella della Libertà. In The United States of Captain America vedremo i quattro personaggi impegnati nella ricerca dello scudo del Capitano, il quale è stato rubato. I quattro eroi intraprenderanno un classico road trip per il paese e sarà durante questo viaggio che faranno la conoscenza di molti eroi locali ispirati dagli ideali di Cap.

Nel primo dei cinque numeri troveremo una storia breve che introdurrà Aaron Fischer, creato da Joshua Trujillo (testi) e Jan Bazaldua (disegni), un eroe apertamente gay, descritto come il “Capitan America delle Railways“, impegnato a proteggere alcune delle persone più emarginate della società.

Capitan America gay

Di seguito quanto annunciato dalla Marvel:

In ogni numero, Cantwell e Eaglesham saranno accompagnati da un diverso e talentuoso team creativo che introdurrà questi nuovi portatori dello scuso ed illustrerà le loro origini e motivazioni in delle intriganti storie brevi. Questa stimolante esplorazione dell’impatto di Capitan America inizierà con lo scrittore Joshua Truijillo e la disegnatrice Jan Bazaldua, grazie al debutto di Aaron Fischer, il “Capitan America delle Ferrovie”. Un impavido adolescente fattosi avanti per proteggere i suoi compagni fuggitivi e senzatetto. La Marvel è orgogliosa di onorare il Pride Month con la nascita di questo nuovo eroe LGBTQ+.

Joshua Truijillo ha poi parlato del personaggio, affermando:

Aaron è ispirato dagli eroi della comunità queer: attivisti, leader e gente qualunque che si batte per una vita migliore. Rappresenta gli oppressi ed i dimenticati. Spero che il suo debutto abbia un buon riscontro tra i lettori e che aiuti ad ispirare la prossima generazione di eroi.

Capitan America gay

Per Jan Bazaldua, donna trans, il personaggio di Aaron Fischer ha un significato ancor più profondo:
Voglio ringraziare davvero tanto l’editor Alanna Smith e Joshua Trujillo per avermi chiesto di creare Aaron. Mi sono davvero divertita a disegnarlo e, essendo una persona transgender, sono molto felice di poter presentare un personaggio apertamente gay che ammira Capitan America e combatte contro il male per aiutare coloro che sono quasi del tutto invisibili alla società. Mentre lo disegnavo ci ragionavo, Cap combatte contro esseri super potenti e salva il mondo praticamente ogni giorno, Aaron aiuta chi cammina da solo nelle strade ad affrontare i problemi di ogni giorno. Spero davvero che alla gente piaccia il risultato!

The United States of Capitan America #1 arriverà oltreoceano il prossimo 2 giugno.

Fonte: Newsarama