Su Twitter, Netflix ha mostrato le prime immagini per la seconda stagione di The Witcher.

 

Al momento non siamo ancora a conoscenza di quando uscirà il trailer della stagione, né di quale possa essere la trama scelta. Lauren S. Hissrich, showrunner della serie, ha però dichiarato in un’intervista con GamesRadar+:

Quello che ci sarà di particolare nella seconda stagione, è che, in quello che abbiamo scritto, la storia sarà molto più lineare. C’è una guida molto più convincente, poichè tutti i rapporti che abbiamo visto nella prima stagione, nella seconda cominciano a prendere forma.

I personaggi si incontrano e interagiscono molto più spesso. A volte in maniera benigna, altre no. Come se tutti i mattoni di una costruzione, venissero messi insieme per dare concretezza alla struttura.

Al momento non si hanno ancora novità sul debutto della seconda stagione di The Witcher, sappiamo per certo però che avverrà nel 2021.

Nel frattempo ricordiamo anche che Netflix, a Luglio, ha annunciato The Witcher: Blood Origin, una miniserie in 6 parti ispirata al mondo di The Witcher  e prequel della serie stessa. Le riprese verranno realizzate in Gran Bretagna.

Ambientato in un mondo elfico 1200 anni prima del mondo di The Witcher, questo prequel racconta l’origine del primissimo “witcher” e gli eventi che portano alla fondamentale “congiunzione delle sfere”, quando i mondi di mostri, uomini ed elfi si sono uniti per diventare uno.

Declan de Barra lavorerà come showrunner oltre che come produttore esecutivo insieme a Lauren Schmidt Hissrich mentre Andrzej Sapkowski sarà consulente creativo della serie. Tra i produttori esecutivi anche Jason Brown, Sean Daniel, Tomek Baginski e Jarek Sawko di Platige Films.

De Barra ha così commentato:

Come fan del genere fantasy, non vedo davvero l’ora di raccontare la storia di The Witcher: Blood Origin. Quando ho letto i libri di The Witcher, una domanda mi è sorta spontanea: com’era veramente il mondo elfico prima dell’arrivo cataclismico degli umani?  Sono sempre stato affascinato dall’ascesa e dalla caduta delle civiltà, dal modo in cui scienza, nuove scoperte e cultura siano fiorite proprio prima di quella caduta.Come vaste aree di conoscenza si perdono per sempre in così poco tempo, spesso aggravate dalla colonizzazione e da una riscrittura della storia, lasciando indietro solo frammenti della vera storia di una civiltà.The Witcher: Blood Origin racconterà la storia della civiltà elfica prima della sua caduta e, soprattutto, rivelerà la storia dimenticata del primissimo witcher.

 

[Fonte]