Natale è alle porte e potrebbe essere un buon momento per darvi qualche idea su cosa regalare ai vostri cari e quali lettere leggere. 

Edizioni Sonda confeziona un graphic novel pronto per fare la sua bella figura sotto l’albero. Sto parlando di Lettere d’amore da 0 a 10, adattamento a fumetto dell’omonimo romanzo di Susie Morgenstern, qui arricchito dalla tavolozza di Thomas Baas. Basta semplicemente sfogliarlo per capire subito che ci troviamo di fronte a una storia con una delicatezza e sensibilità di grande impatto. Adatto a grandi e piccoli, la vicenda di Ernest entrerà nelle vostre case, pronta per farvi divertire, sorridere e commuovere.

Confezionato in un bellissimo e curatissimo cartonato, Lettere d’amore da 0 a 10 ci fa guardare il mondo attraverso gli occhi di un bambino di 10 anni alle prese con un uragano che irrompe nella sua vita, di nome Victoire. Nonostante la prima parte del racconto sembri voglia focalizzarsi sulla nascita del primo amore tra i due ragazzi, più avanti scopriamo la vera direzione della storia, facendo compiere all’atmosfera e al lettore quel salto in più che permette una maggiore attenzione e dose di riflessione. Si parla di legami, tra familiari e anche semplicemente tra esseri umani, di quanto siano importanti e sia bene custodirli. Perché si parla di lettere? Questo lo lascio scoprire a voi, poiché si parla del cuore vero e proprio della storia. 

I disegni di Bass non lasciano molto spazio a giudizi negativi. Fanno prendere forma alla vicenda, fornendogli una struttura ancora più solida grazie a una scelta cromatica in grado di trasmettere un’idea di freschezza e spensieratezza, mostrando un mondo colmo di colori, che molto spesso dimentichiamo e sostituiamo con una visione tutto bianco o tutto nero. Bass comunica una semplicità e una leggerezza tale da farci sorridere a ogni tavola che leggiamo, mescolando l’ingenuità fanciullesca all’elemento romantico. 

Insomma, ricordatevi che quest’anno, a Natale, ci sarà ben più di una lettera da leggere. Ernest e Victoire vi aspettano per portarvi nella loro avventura. Peccato forse si interrompa troppo presto, facendoci sognare su un esito interamente affidato al lettore. 

lettere