Tenet Nolan

Tenet: l’ipotesi della release online per il film di Nolan

Tenet, nuova opera fantascientifica partorita dalla mente di Christopher Nolan (The Prestige, Inception), è uno dei film più attesi al cinema di questa estate di coronavirus ed emergenza.

Tuttavia in molti hanno pensato che una soluzione per la distribuzione alternativa del film sarebbe l’ideale. Tale soluzione è già stata scelta dalla Disney per il suo prossimo Mulan, che arriverà infatti in streaming.

Vediamo cos’ha detto a tal proposito Jason Killar, CEO di WarnerMedia.

Non ho alcun commento specificamente su questo. Penso che con Tenet dovremmo giudicare come muoverci in base al modo in cui abbiamo realizzato Tenet: infatti crediamo nel business cinematografico. Siamo elettrizzati per la nostra collaborazione con Christopher Nolan per far uscire il film prima e principalmente nei cinema.
E poi, ovviamente, uscirà in altri formati e in altre modalità differenti da quella cinematografica. Ma penso che, se guardate il nostro atteggiamento, noi crediamo nell’esperienza cinematografica, e inoltre siamo ovviamente in stretta comunicazione con chiunque all’interno dell’industria delle proiezioni. Andando avanti, ciò è utile per scegliere la miglior finestra di lancio e come possiamo collettivamente servire nel modo migliore possibile i consumatori.
So che questo argomento può sembrare provocatorio, e capisco che possa essere molto frainteso. Ma alla fine sono molto eccitato al riguardo e assolutamente convinto di questo.

Al momento l’unica soluzione che verrà percorsa dalla Warner Bros. sarà dunque quella che è già nota, ovvero un’uscita internazionale, anche in Italia, fissata per il 26 agosto, con un arrivo solo successivo negli Stati Uniti.

l film, che unisce spionaggio e fantascienza (con la particolarissima inversione del tempo), è prodotto appunto da Warner Bros. Pictures e Syncopy Films di Christopher Nolan, qui in veste di scrittore, sceneggiatore e regista. Il ruolo del protagonista è affidato a John David Washington (Ballers, BlacKkKlansman), accompagnato da Robert Pattinson (The Lighthouse, Il re), Elizabeth Debicki (The Cloverfield Paradox), Michael Caine (The Prestige) e Aaron Taylor-Johnson (Avengers: Age of Ultron).

Fonte: Comicbook

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).