Il progetto di cui parliamo oggi, che arriverà sulla piattaforma Netflix, seguirà un filone che si sta rivelando prolifico negli ultimi tempi, infatti sarà una serie basata sul franchise videoludico di Splinter Cell. La serie seguirà molti altri show attualmente già prodotti o in produzione, fra i quali le serie con attori in carne e ossa The Witcher e The Last of Us, e le serie d’animazione come Castlevania.

Il primo della serie di videogiochi, il cui titolo completo sarebbe Tom Clancy’s Splinter Cell, arrivò sul mercato nel 2002 e fu legato, come i suoi molti sequel, sull’omonima serie di romanzi a cui ha contribuito il famoso Tom Clancy. Nel corso degli anni la saga ha raggiunto 6 capitoli totali (di cui l’ultimo nel 2013) e 2 spinoff, tutti creati sotto l’egida di Ubisoft (le serie di Assassin’s Creed e Far Cry), in particolare Ubisoft Montreal.

All’interno degli Splinter Cell giochiamo nei panni di Sam Fisher, ex-Navy Seal che viene richiamato in servizio per le sue capacità e abilità. Per questo motivo entra a far parte della divisione segreta dal nome di Third Echelon, specializzata in infiltrazione, recupero e furto di informazioni e neutralizzazione di minacce per l’equilibrio internazionale. Con attrezzature tecnologiche e quasi fantascientifiche, i giocatori hanno imparato a muoversi silenziosamente, utilizzando le tattiche e le tecniche tipiche dei black ops.

Splinter Cell

La serie nasce dalla collaborazione fra Ubisoft e Netflix, e avrà forma di anime. A quanto pare, l’accordo ha già stabilito 2 stagioni, per ciascuna delle quali sono già stati ordinati 16 episodi. Alla guida del progetto, in veste di scrittore e produttore esecutivo, ci sarà Derek Kolstad, noto al grande pubblico per essere la mente dietro la sceneggiatura della fortunata serie di John Wick. Non è la prima volta che si tenta una trasposizione del franchise videoludico e letterario di Splinter Cell, visto il tentativo poi scomparso dai radar di una pellicola con protagonista Tom Hardy.
Al di là di questo, tuttavia non sono disponibili altre informazioni sul progetto, dunque non ci resta altro che attendere per saperne di più.

Fonte: Variety