DC: Tom King si scusa ancora con Jae Lee

Vi abbiamo parlato pochi giorni fa del caso riguardante Tom King, ex sceneggiatore di Batman, e il disegnatore Jae Lee, a seguito dei tweet del primo che accusavano Lee di essere vicino al movimento Alt-Right ComicGgate.

Come già detto, tutto nacque dalla decisione presa in DC di far realizzare a Lee una cover alternativa per il volume di Rorschach #1, cosa che avrebbe irritato King portandolo a tweetare sui propri social e asserire come il disegnatore fosse vicino al movimento di destra alternativa per via di alcuni suoi precedenti lavori realizzati con Ethan Van Sciver, sostenitore proprio del gruppo.

Dopo un lungo scambio di tweet, in cui Jae Lee non ha nascosto il suo disappunto per il comportamento del collega nonché la totale lontananza dal ComicsGate, King è tornato sui suoi passi, dichiarando:

Come ho fatto privatamente, vorrei scusarmi pubblicamente con Jae Lee per le mie azioni qualche giorno fa. Avrei dovuto parlare con Jae prima di pubblicare un tweet su di lui che metteva a rischio la sua carriera.
Ho commesso un grave errore e mi spiace profondamente. Farò quello che posso per riparare a questo torto con Jae, e agirò meglio in futuro. Non fornirò ulteriori spiegazioni perché sembrerebbero scuse e non chiedo perdono o comprensione. Sto solo dicendo che ho compreso il mio errore e cercherò di rimediare. Grazie.
Ho lasciato visibili i tweet fino a questo punto per dimostrare che non nascondevo le mie azioni. Ora li eliminerò.

Fonte: Comicbook

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.