Miles Morales

PlayStation 5: la copertina del gioco dedicato a Miles Morales

In queste ore è stata finalmente rivelata la cover del videogioco che avrà per protagonista Miles Morales, incarnazione moderna dell’amichevole Spider-Man, ovvero Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, in arrivo in esclusiva su PlayStation 5. Ecco di seguito la rivelazione della copertina, come mostrata sulle pagine ufficiali di Sony.

Miles Morales

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è il secondo capitolo della serie iniziata con il quasi omonimo Marvel’s Spider-Man. E sebbene nel primo episodio già comparisse Miles, nel caso del videogame del 2018 i giocatori impersonavano l’Uomo Ragno originale, Peter Parker. Volteggiando fra i grattacieli di New York, come Peter/Spider-Man potevamo contare sul supporto di Mary Jane e zia May, oltre che dello stesso Miles. E però nel primo episodio non sono mancati i villain, dal classico Dottor Octopus al ben più recente Mister Negativo, fino a Electro, Kingpin, Shocker e altri ancora, noti e meno noti.

In questo caso il fulcro della trama sarà invece il giovanissimo eroe, con i suoi poteri in qualche caso differenti rispetto al suo mentore Peter Parker, ovvero la capacità di mimetizzarsi e la possibilità di lanciare dalle mani delle scariche bio-elettriche. Gli eventi del gioco si svolgeranno un anno dopo la conclusione del primo Marvel’s Spider-Man e relativi contenuti aggiuntivi, con un Miles Morales già attivo come supereroe.
Distribuito da Sony Interactive Entertainment, anche Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è come il predecessore sviluppato da Insomniac Games (i capitoli originali di Spyro, la serie di Ratchet & Clank), sotto la direzione di Brian Horton. Il gioco arriverà sugli scaffali nell’ultima parte del 2020, in concomitanza con il lancio di PlayStation 5.

Al di là del gioco in sé, queste box art dedicate all’opera di Sony e Insomniac Games ci mostrano meglio come sarà il design delle custodie dei videogame della nuova console. Viene mantenuta la plastica del blu caratteristico dei prodotti PlayStation (come troviamo per PS4), ma la banda in alto e quella laterale passano dal blu al bianco, con il logo di PS5 in nero, seguendo lo stile della nuova console. Infine, al post della tagline “Solo su PlayStation” per le esclusive Sony, troviamo in basso il logo PS Studios, che fa riferimento a tutti quei team di sviluppo che lavorano a contatto con la casa giapponese.

Fonte: PlayStation Blog

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).