Comic-Con at Home

Disney+: ecco la sua line-up dell’evento Comic-Con at Home

A causa del coronavirus, uno degli eventi più attesi fra le convention estive (il Comic-Con di San Diego) è stato cancellato, ma tuttavia è stata scelta la via del Comic-Con at Home, con cui tutti i fan in trepidante attesa potranno apprezzare la stessa convention, seppure in digitale. All’interno di Comic-Con at Home troveranno spazio i panel dedicati alla piattaforma di streaming Disney+. Ecco di seguito cosa vedremo durante questi panel, fra Marvel e altri progetti.

Il primo dei tre panel sarà appunto dedicato a un progetto Marvel, ovvero Marvel’s 616. Lo spunto per il titolo è l’appellativo di Terra 616, cioè la Terra dell’universo narrativo dei fumetti Marvel classici.
E sarà proprio questo l’argomento della serie: Marvel’s 616 si concentrerà infatti sulla lunga lista ed eredità di personaggi, storie, scrittori e artisti della Marvel Comics. Questo viaggio verrà intrapreso con una serie di documentari sotto la direzioni di vari filmmaker. Al lavoro sullo show troveremo Gillian Jacobs (Community) e Paul Scheer (Black Monday), con Sarah Amos e Jason Sterman come produttori esecutivi, presenti al panel per parlare della genesi e delle caratteristiche del progetto. A moderare il panel, che è in programma per il 23 luglio, ci sarà Angélique Roché.

Il secondo panel di Disney+ al Comic-Con at Home sarà invece dedicato al film d’animazione Phineas and Ferb The Movie: Candace Against the Universe, nato da una costola dell’apprezzata serie Disney Phineas e Ferb. A parlare delle origini della serie, oltre che di questo film, presenzieranno i creatori e produttori esecutivi Dan Povenmire (I Griffin) e Jeff “Swampy” Marsh (I Simpson), il regista Bob Bowen (I Griffin). Con loro ci sarà anche il cast di Phineas and Ferb The Movie: Candace Against the Universe, e durante il panel verrà presentata un’anteprima del film. L’evento è fissato per il 25 luglio.

Sempre per il 25 luglio è fissato il terzo panel legato a Disney+, incentrato su The Right Stuff, che sarà la prima serie originale di National Geographic con una vera e propria sceneggiatura. Prodotta da Appian Way (di Leonardo DiCaprio) e Warner Horizon Scripted Television, The Right Stuff si concentrerà sui primi anni del programma spaziale statunitense, seguendo le vite di sette piloti americani nella corsa allo spazio, nei difficili momenti della Guerra Fredda con l’Unione Sovietica.
A moderare il panel ci sarà l’ex-astronauta Mae Jemison, e saranno presenti lo showrunner e produttore esecutivo Mark Lafferty (Castle Rock) e la produttrice Jennifer Davisson (Revenant). Ad accompagnarli, troveremo anche il cast della serie, fra cui Patrick J. Adams (Suits), Jake McDorman (Limitless) e Colin O’Donoghue (Once Upon a Time).

Questi al momento sono i panel annunciati e ufficializzati. Dunque nulla di nuovo relativo alle serie legate al Marvel Cinematic Universe, così come nulla inerente il futuro del franchise di Star Wars in streaming sulla piattaforma. Tuttavia non è detto che non possano esserci annunci nelle prossime settimane o qualche sorpresa.

FONTE: Comicbook

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).