Top Cow

Top Cow: Gabriele Falzone vince il Top Cow Talent Hunt

La Top Cow, ha istituito il premio Top Cow Talent Hunt per cercare nuovi talenti e, quest’anno, il disegnatore italiano Gabriele Falzone ha sbaragliato la concorrenza. Il contest, per quanto riguardava i disegnatori, era articolato nella realizzazione di otto tavole basate sulla traccia data dall’editore, mentre gli sceneggiatori dovevano scrivere 20 pagine di sceneggiatura per Darkness.

Ryan Cady, e la giuria di cui era supervisore, hanno deciso per Falzone, mentre tra gli sceneggiatori ha trionfato l’irlandese Adam Breen. I due riceveranno 1000$ e la garanzia di lavorare in futuro per la casa editrice.

Ecco le parole entusiaste, rispettivamente, di Gabriele e Breen:

Sono davvero onorato per essere stato scelto tra così tanti artisti da tutto il mondo. Ringrazio la Top Cow per questa grande opportunità!

Sono profondamente onorato per essere uno dei vincitori della Top Cow Talent Hunt di quest’anno! È stato uno shock da cui mi sto ancora riprendendo! Sono entusiasta al pensiero di lavorare con gente così talentuosa e non vedo l’ora di collaborare con loro per dare vita alle storie.

Anche Ryan Candy ha detto la sua:

So che lo dico ogni anno, ma quest’anno potremmo aver ricevuto la miglior infornata di candidature di sempre. Avendo dovuto scegliere solo una manciata di vincitori, ci sono altri incredibili talenti pronti a sfondare in questo settore. Non vedo l’ora di scoprire cosa realizzeranno.

Onore al merito anche ai secondi, per categoria, che Top Cow ha comune deciso di premiare: il disegnatore Farid Karami e lo sceneggiatore Rob Pilkington hanno ricevuto entrambi  250$ e l’incarico di realizzare una storia breve pubblicata dall’editore.

Fonte: Games Radar

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.