Star Wars Celebration

Star Wars Celebration: cancellata la manifestazione

Dal 27 al 30 agosto prossimi avrebbe dovuto tenersi ad Anaheim in California l’evento noto come Star Wars Celebration, che come intuibile riunisce migliaia di fan della saga di Guerre Stellari da tutto il mondo, alla presenza di ospiti, stand, panel di vario genere, ritrovi di cosplayer e molto altro. Per esempio, durante lo Star Wars Celebration del 2019 (tenutosi a Chicago), c’era stato spazio per Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, l’ultima stagione di The Clone Wars, la serie Disney+ The Mandalorian e il videogame Star Wars Jedi: Fallen Order. Purtroppo, per le celebrazioni di quest’anno dobbiamo usare il condizionale: a causa dell’evento pandemico del COVID-19, gli organizzatori (in primis la stessa Disney) hanno optato per la cancellazione in toto del congresso dei fan dell’universo creato da George Lucas. Ecco di seguito il comunicato ufficiale.

A tutti i nostri amici,
Allo Star Wars Celebration, la salute e la sicurezza dei nostri fan, partecipanti, espositori, ospiti e staff è sempre la priorità numero uno. A causa dell’impatto globale del COVID-19 e discutendo con le autorità locali e statali riguardo le ultime linee guida sulla salute pubblica, in relazione con le convention in spazi chiusi, abbiamo preso la decisione di cancellare lo Star Wars Celebration per il 2020.
Se da una parte questa è una brutta notizia, siamo comunque felici di annunciare che lo Star Wars Celebration ritornerà all’Anaheim Convention Center dal 18 al 21 agosto 2022 […].

Dunque la manifestazione non si terrà in alcuna forma differente (con presentazioni in streaming, per esempio), né ha subito un ritardo di qualche mese, ma addirittura è stata rimandata di ben due anni. Questa scelta di Disney e LucasFilm sicuramente colpisce, soprattutto visto il colossale franchise di cui stiamo parlando, ma probabilmente vogliono avere la certezza che la prossima sia la volta buona.
E anche se arriva questa brutta notizia per i fan di Star Wars, in questi giorni non sono mancati comunque gli annunci di novità legate alla saga, come il trailer per il nuovo videogioco Star Wars: Squadrons.

FONTE: Gamesradar

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).