WandaVision: novità sulla serie Disney+

WandaVision, fra le serie del Marvel Cinematic Universe in sviluppo e pronte ad approdare sulla piattaforma di streaming Disney+, forse ricorderete che aveva subito una battuta d’arresto allo scoppio dell’emergenza COVID-19. Ora pare che si inizi a parlare di nuovo di quando ricominceranno i lavori sullo show, e non soltanto.

Lo scopo di Disney dovrebbe essere quello di far uscire WandaVision entro la fine del 2020, dunque è presumibile che i lavori debbano ricominciare al più presto. A far pensare che questo riavvio della produzione sia vicino ci pensa l’attore che nel Marvel Cinematic Universe interpreta l’androide Visione, Paul Bettany (Il Codice Da Vinci, Dogville). Quest’ultimo infatti avrebbe dovuto partecipare alla Tampa Bay Comic Convention a luglio, e tuttavia ha cancellato la propria adesione in veste di ospite. Di seguito trovate il post della pagina ufficiale di Facebook della convention.

We finally received word from Paul Bettany's representation, and unfortunately Paul had to cancel his appearance at TBCC…

Pubblicato da Tampa Bay Comic Convention su Mercoledì 3 giugno 2020

[…] Sfortunatamente Paul ha dovuto annullare la sua presenza alla TBCC quest’anno, essendo stato richiamato dalla Disney per le riprese di WandaVision, previste a luglio a Losa Angeles […].

Perciò è abbastanza chiaro che il periodo di riferimento durante il quale la Casa di Topolino e la Marvel ricominceranno a lavorare a WandaVision sarà nell’arco di qualche settimana. Nella serie, ve lo ricordiamo i protagonisti saranno ovviamente Visione e soprattutto Wanda Maximoff/Scarlet Witch, la potentissima strega dell’universo Marvel interpretata da Elizabeth Olsen (Godzilla, La Fuga di Martha). Nella serie rivedremo il rapporto della coppia dei supereroi, apparsi per la prima volta al cinema in Avengers: Age of Ultron, con un’atmosfera che ricorderà le vecchie sit-com degli anni ’50 e ’60.

Oltre al riavvio delle riprese, oggi vi parliamo anche di un rumor (tutt’altro che confermato) che se fosse vero sconvolgerebbe l’MCU. A lanciarlo è Murphy’s Multiverse, che a dire il vero in passato ha indovinato vari dettagli e news rivelatisi veri.

Ma facciamo un passo indietro: in Age of Ultron appariva anche il fratello gemello di Wanda, Pietro/Quicksilver con il volto di Aaron Taylor-Johnson (Kick-Ass) e in quell’unica apparizione del 2015 il personaggio aveva anche la sua dipartita. Tuttavia Taylor-Johnson non è l’unico ad aver prestato le fattezze al velocissimo eroe della Marvel. Nelle pellicole dedicate agli X-Men, infatti, quest’onore è toccato a Evan Peters (American Horror Story), ed è proprio qui che comincia il rumor: ora i diritti degli X-Men sono in mano alla Disney (dopo l’acquisizione della 20th Century Fox), dunque dovremmo prepararci a un’apparizione di questa versione del personaggio in WandaVision.

WandaVision

Questo aprirebbe ancora di più a universi alternativi e alla teoria del Multiverso, già accennata in Spider-Man: Far From Home e uno dei fulcri su cui dovrebbe basarsi Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Inoltre questo potrebbe essere il modo per introdurre i mutanti nel Marvel Cinematic Universe. Non ci resta che aspettare di sapere se questo rumor è vero o infondato.

Fonte: Comicbook

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).