Sono stati in molti a chiedersi quanto questa pandemia inciderà anche sull’arte e sulla storia del cinema. Ebbene, finalmente abbiamo la risposta e si intitola Songbird, film prodotto da Michael Bay incentrato su un mondo in cui il Coronavirus non è ancora stato debellato.

Michael Bay-produced pandemic thriller Songbird to shoot in Los ...

Sono passati due anni dall’inizio della pandemia da Covid-19. Il virus ha imparato a mutare più velocemente impedendo al mondo di trovare un vaccino a questa piaga che sta distruggendo gli ordini planetari. Le città sono vuote e le persone sono tornate alla quarantena. Non ci sono mostri o forze soprannaturali, ma solo tanta paranoia e l’ombra di complotti governativi.

Questa sembra essere la trama del thriller diretto da Adam Mason (Into The Dark) e scritto da Simon Boyes (Misconduct). Sarà la prima pellicola per grande schermo a parlare della crisi sanitaria che stiamo vivendo e si tratterà di una produzione low budget a metà tra Paranormal Activity Cloverfield. L’intenzion è quella di venderla al prossimo Virtual Cannes Market.

Michael Bay producing a pandemic thriller which starts shooting in ...

Il casting è attualmente in corso, ma sappiamo che la produzione avrà inizio nelle prossime cinque settimane a Los Angeles e potrebbe essere la prima a tornare a girare nelle città. Tutte le misure di sicurezza saranno rispettate: non ci saranno mai più persone nella stessa stanza,  le scene saranno girate dopo che la crew ha preparato lo stage e non si avranno mai interazioni faccia a faccia tra gli attori.

OItre a Bay, alla produzione troviamo pure Goodman ed Eben Davidson della Invisible Narratives, partner dei Catchlight Studios e dei suoi fondatori Jeanette Volturno (precedentemente a capo della Blumhouse), Jason ClarkMarcei Brown, Jessica Malanaphy Rick A.Osako

Restate con noi per aggiornamenti!

FonteDeadline