Justice League: in arrivo la Snyder Cut

Il 2017 è stato segnato, fra le varie uscite cinematografiche, dal film che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello di tutta la produzione supereroistica legata al DC Extended Universe, ovvero il Justice League del regista Zack Snyder (300, Sucker Punch). Purtroppo la pellicola incassa decisamente meno di quanto sperato al botteghino, addirittura producendo una perdita per oltre 50 milioni di dollari. Il film Warner Bros. ha deluso le aspettative, e si porta dietro una produzione abbastanza travagliata: fra le varie cose, infatti, Zack Snyder aveva dovuto abbandonare i lavori, a causa della scomparsa di una delle figlie. Il suo posto era stato preso da Joss Whedon (Buffy l’ammazzavampiri, The Avengers), già al lavoro su Justice League per la riscrittura di alcune sequenze e scene. Al di là della versione uscita al cinema, tuttavia, fin da subito si è parlato di una possibile versione director’s cut, anzi Snyder Cut, che ha smosso moltissimi fan e ha generato una campagna social per la distribuzione di questa versione. Ora, forse, finalmente si sta muovendo qualcosa.

Nella pellicola troviamo Batman e Wonder Woman reclutare Flash, Cyborg e Aquaman per avere man forte nella lotta contro l’alieno originario di Apokolips Steppenwolf, alla guida del suo esercito di Parademoni e arrivato sulla Terra per recuperare le tre Scatole Madri, fonte del suo potere. Fra gli eroi che troviamo nel film, c’è anche il redivivo Superman, riportato in vita dai suoi nuovi compagni.

La trama è stata molto criticata dal pubblico a causa di alcune debolezze e alcuni buchi, derivati sicuramente dal cambio di regia e da alcune pressioni di Warner Bros. (per esempio l’imposizione a Whedon di accorciarne la durata). Fra i problemi, citiamo per esempio la poca incidenza e pericolosità del villain. A quanto pare, però, chi ha avuto modo di entrare in contatto con la Snyder Cut ha dichiarato che questa metterebbe una pezza a tali problemi, regalando un film molto migliore di quello visto al cinema.

La Snyder Cut sarebbe infatti una versione migliorata di Justice League, in cui molte scene sono più approfondite e i personaggi hanno il giusto tempo per essere studiati e conosciuti. Per molto tempo si sono inseguite dichiarazioni e smentite riguardo l’esistenza della pellicola “alternativa”, ma sono in molti a dichiarare di averne preso già visione. Fra questi ci sono la coordinatrice degli stunt Eunice Huthart (che definisce la Snyder Cutoro“) e ancor di più il regista di Clerks Kevin Smith (Mallrats), che ha dichiarato che la pellicola potrebbe benissimo essere distribuita nei cinema. Oltre a questo, Smith ha anche aggiunto che la versione da lui visionata contiene effetti visivi incompleti.

La Snyder Cut darebbe spazio al villain Darkseid, che avrebbe una parte sia nel flashback in cui si vedono le prime razzie di Steppenwolf nell’antichità, sia nella battaglia finale. Battaglia finale in cui, fra le altre cose, Steppenwolf sarebbe decapitato da Wonder Woman, con la testa del supercattivo che rotola fino a Darkseid, pronto a schiacciarla sotto i suoi piedi. Sarebbe presente, in questa versione, anche il servitore di Darkseid Desaad, stando anche alle parole di Snyder stesso.E non solo Darkseid, ma Snyder ha dichiarato che nella sua versione originale era presente anche una Lanterna Verde (anche se non è chiaro quale versione), con una parte di rilievo nel film. Oltre a un membro del corpo delle Lanterne Verde, avremmo pure avuto la possibilità di vedere, sebbene in un veloce cameo in una scena dopo i titoli di coda, Martian Manhunter.

Non è chiaro quando e se la Justice League Snyder Cut vedrà finalmente la luce al cinema anche per il grande pubblico, ma certamente molte delle indiscrezioni fanno ben sperare che forse, anche ai piani alti della Warner Bros. (sempre restia a una nuova release del cinecomic), qualcosa si stia muovendo. Resta da capire se poi, a seguito di eventuali risultati confortanti o positivi al botteghino, potremmo vedere nuovi capitoli della saga. Originariamente infatti dovevano essere 5 i film legati al supergruppo DC, ma i piani sono stati interrotti a seguito della delusione di Batman Vs. Superman: Dawn of Justice e, appunto, Justice League.

Fonte: HeroicHollywood; FandomWire

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).