A 22 anni dal suo debutto in tv, torna Buffy L’ammazzavampiri, nuovamente in veste di fumetto, seppur in modo totalmente diverso.

La saldaPress, infatti, ha avviato la pubblicazione del reboot intitolato Buffy L’AmazzaVampiri (negli USA lanciato da BOOM! Studios!), realizzato sotto la supervisione dello stesso creatore del personaggio, Joss Whedon. Il primo volume, La Scuola è un Inferno, è già disponibile, con i testi di Jordie Bellaire, i disegni di Dan Mora e colori di Raùl Angulo. L’avventura, dunque, ricomincia con una Buffy Summers nuovamente pronta a fare quello che le riesce meglio: cacciare vampiri.

buffy

Adolescente ribelle e con il desiderio di stringere nuove amicizie, Buffy arriva alla Sunnydale High School. Ad attenderla ovviamente ci sono Xanders, Willow e il signor Giles, insieme a qualche altra conoscenza che gli aficionados della serie riconosceranno. Ad aggiungersi alla trama c’è qualche tocco originale qui e lì che ci risparmiamo di citare per la curiosità del lettore. Il volume debutta subito con la giusta carica, catapultandoci nel mondo tinto di oscurità della cacciatrice. La prova degli autori si rivela un bell’esperimento per riportare in auge una serie che è stata uno dei capisaldi della televisione di genere. Probabilmente per i fan di vecchia data potrebbe risultare un po’ ridondante, o magari uno stimolo a spararsi un altro rewatch della serie tv.

Sicuramente la supervisione di Whedon pone il prodotto su un livello del tutto diverso rispetto a tanti altri tentati reboot e falliti. In più, il talento di Mora unito a quello di Angulo al servizio di questa storia aggiunge una bella ventata di freschezza, con tavole dinamiche e colorate con la giusta dose pop. La scelta della somiglianza dei personaggi con gli attori originali è volutamente accentuata, anche se in alcuni momenti sembrano variare fisionomia. Il duo, quindi, favorisce una piacevolissima scorrevolezza nella lettura delle tavole, con dialoghi che riprendono il classico tòpos degli adolescenti in cerca di se stessi… o dei vampiri in questo caso.

Insomma, Buffy è tornata e si fa subito sentire a colpi di paletti nel petto. Per cui, (ri)partiamo insieme in questo folle viaggio, che sicuramente ci farà (ri)affezionare ai protagonisti che per ben sette anni hanno riempito gli schermi delle nostre case, facendoci rabbrividire, commuovere, sorridere e magari fatto anche dormire con qualche sciarpa in più attorno al collo.

Brano consigliato durante la lettura de Buffy L’AmmazzaVampiri Vol.1 : “Blitzkrieg Pop” by Ramones

buffy