Il 17 Aprile 2020 arriva su Amazon Prime Video la nuova pellicola di Jay Roach, scritta da Charles Randolph, con Charlize Theron, Nicole Kidman, Margot Robbie, intitolato Bombshell

Di seguito possiamo leggere la sinossi:

Basato su fatti realmente accaduti, BOMBSHELL racconta l’incredibile storia delle donne che hanno spodestato l’uomo che ha contribuito a creare il più potente e controverso impero dei media di tutti i tempi, Fox News. Uno straordinario ritratto delle scelte coraggiose di tre donne, molto diferrenti tra loro, che decidono di lottare contro un sistema di potere e di abusi, che vigeva indisturbato. Protagonisti del film sono il premio Oscar Charlize Theron, il premio Oscar Nicole Kidman, il candidato Oscar John Lithgow e la candidata Margot Robbie. È diretto dal vincitore del premio Emmy Jay Roach ed è sceneggiato dal premio Oscar Charles Randolph. Nel film recitano anche la vincitrice del premio Emmy Kate McKinnon, la candidata al Golden Globe Connie Britton, il premio Emmy Mark Duplass, il candidato agli Emmy Rob Delaney, il candidato ai Golden Globe Malcolm McDowell e la vincitrice di un Oscar Allison Janney.

Theron spiega:

Questa storia è sulla violazione dei diritti delle persone, e questo non può essere di parte. Il messaggio di fondo è che dovremmo essere tutti liberi di avere delle ambizioni, di dedicarci alle cose in cui crediamo e di fare il nostro lavoro in un ambiente sicuro. Si possono avere divergenze, e se ne può discutere, su quale sia il modo giusto di comportarsi nel mondo delle news. Ma nessuno dovrebbe essere messo nella posizione di sentire che i propri obiettivi possono sfumare se si dice la verità su qualcuno che ha potere. Questo non dovrebbe accadere. A nessuno.

Theron ha poi proseguito:

Decidere di produrre il film era scontato. La sceneggiatura di Charles era grandiosa. C’è dietro un impressionante lavoro di documentazione e ha raccontato in una prospettiva molto ampia come si è generato il cambiamento. Ci aspettavamo qualcosa di grande ma ha superato ogni nostra aspettativa. Io soprattutto, ero molto colpita dal fatto che fosse stato un uomo a scrivere questa storia, era la prova che è un argomento che riguarda davvero tutti. 

Ho pensato fosse importante tornare sulla storia di queste donne che ci buttano dentro questo movimento che continua a crescere. È stata una delle prime cause di questo genere, contro le molestie sessuali sul posto di lavoro. È stato un anno prima che venisse fuori la vicenda di Harvey Weinstein, questa storia ne è stata il precursore. Charles gli ha dato vita con un racconto che suscita indignazione, che emoziona, ma ti fa anche ridere su alcune assurdità. Ci ho visto una vicenda umana complessa e sviluppata molto bene.

Dice Kidman della sceneggiatura:

Quello che mi ha colpito è che riesce a catturare quel momento nella storia che è poi diventato catalizzatore per il cambiamento. E anche che la narrazione assume un punto di vista femminile. Mi piace perché mette insieme la capacità di intrattenere con la forza degli eventi.

Spiega del suo processo di preparazione:

Cerco sempre di trovare il personaggio da un punto di vista emotivo prima di tutto. Perché penso che la gente non voglia vedere un’imitazione. Ho cercato una connessione emotiva con tutto quello che ha dovuto affrontare Gretchen, il perché ha fatto ciò che ha fatto e quali erano le ripercussioni in quel momento e per il futuro.

Per Margot Robbie interpretare Kayla era l’occasione per puntare l’attenzione su un tema su cui lei sente non
si è discusso abbastanza.

Non penso che abbiamo avuto l’occasione di andare al fondo di quelle torbide zone grigie toccate dalla rivoluzione del MeToo, questo mi interessa molto. Mi piace di questo film che non è una storia vittimistica, tutto è molto più articolato. Mi ha colpito molto l’approccio di Charles Randolph, la sua esplorazione dei vari personaggi e di come reagiscano in maniera onesta e imprevedibile. 

Non è un personaggio su cui Christian ironizza e non è usato per intrattenere. Ci sono tante sfumature diverse in
Kayla, e ho capito le ragioni del suo entusiasmo di stare alla Fox, il suo obiettivo principale è di dare voce
alle persone come lei, che non sono rappresentate nel mondo della cultura. 

Di seguito vediamo una gallery della pellicola, in arrivo il 17 Aprile 2020 sul servizio streaming di Prime Video. 

  • LD_D11_02418.dng

Fonte: Amazon Prime Video