Sean Gordon Murphy

Sean Gordon Murphy mostra gli sketch del nuovo progetto

Sean Gordon Murphy ha twittato a dicembre alcuni dei suoi prossimi lavori. Oltre alla conclusione dei lavori sul secondo capitolo di Batman: Cavaliere Bianco e l’annuncio degli inizi del terzo, c’era la volontà dell’autore di realizzare un progetto creator-owned, finanziandolo con una campagna crowdfunding .

Proprio in questi giorni, Murphy ha condiviso alcuni sketch preparatori, rivelando i misteriosi protagonisti di questo nuovo lavoro.  Il disegnatore ha spiegato che il progetto sarà composto da quattro albi, per un totale di circa 88 pagine.  Dai bozzetti pubblicati dallo stesso Sean Gordon Murphy, possiamo notare che  i disegni sono ben distanti dal suo solito stile. Questo perché l’autore sta sperimentando uno stile decisamente più manga per il graphic novel. 

Inoltre, sempre tramite Instagram, Murphy  ha mostrato il primo sketch di una navicella che sarà poi inserita nel progetto. Il disegnatore ha affermato che è una sfida piuttosto difficile, ma al lancio della campagna IndieGoGo  sarà possibile acquistare il modellino realizzato che potete vedere scorrendo le immagini.

In base alle poche notizie che si hanno, l’opera dovrebbe essere composta da quattro uscite per un totale di ottantotto pagine. La raccolta fondi avverrà sulla piattaforma IndieGoGo, ovviamente appena l’emergenza sanitaria sarà rientrata. Il titolo, comunque, non farà parte dei progetti di Sean Gordon  Murphy rientranti nell’etichetta Black Label per DC Comics.  

Fonte: Bleeding Cool

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.