DC Comics: Bruce Wayne torna a scuola nel trailer di Gotham High

A giugno dello scorso anno, la DC Comics in occasione del BookCon,  ha annunciato quattro nuovi progetti: The Oracle Code, Gotham High, Shadow of the Batgirl e The Lost Carnival: A Dick Grayson Graphic Novel. Questo 7 aprile sarà disponibile Gotham High, con i testi di Melissa de la Cruz ed i disegni di Thomas Pitilli.

A poco più di una settimana dalla pubblicazione del graphic novel, la casa editrice ha mostrato il trailer e l’anteprima del lavoro. Grazie al breve filmato dunque possiamo vedere una versione più giovane di Bruce Wayne mentre, come tutti i suoi coetanei, frequenta il liceo. Una voce fuori campo, quella di Selina Kyle, ci anticipa che Bruce non ha amici, ma ha solo seguaci, mentre scorrono i social del teenager.

Gotham High
Melissa de la Cruz (Testi)
Thomas Pitilli (disegni)

L’autrice di bestseller come Alex and Eliza and The Witches of East End reimmagina Gotham per una nuova generazione di lettori. Prima di diventare Batman, Catwoman e Joker, Bruce, Selina e Jack erano dei liceali pronti a qualsiasi cosa -anche distruggere coloro che amano- per soddisfare le proprie ragioni.

Dopo essere stato espulso dal collegio, il sedicenne Bruce Wayne fa ritorno a Gotham City per poi scoprire che nulla è rimasto come prima.  La sua casa è smantellata, vuota ed infestata dai ricordi dell’omicidio dei suoi genitori. Selina Kyle, una volta era solo l’innocente ragazza della porta accanto, ora regna alla Gotham High School, aiutata dal pagliaccio della classe, Jack Napier.

Quando un rapimento scompiglia la scuola, Bruce cerca risposte ovunque, ma forse è solo una pedina.  Niente è più come sembra, sopratutto alla Gotham High, dove le feste e le relazioni sono la posta in gioco e…tutti sono sospettati.

Gotham High sarà disponibile nelle fumetterie statunitensi a partire dal 7 aprile, distribuito tramite  Penguin Random House.

Fonte: DC Comics 

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.