Bloodshot: il nuovo film Sony verrà distribuito in digitale

Siamo di nuovo qui per parlare di un’altra news legata all’emergenza del coronavirus, e stavolta a farne le spese è Bloodshot, pellicola che vede nel ruolo del protagonista Vin Diesel (Pitch Black, il franchise di Fast & Furious).

Il film ha visto l’arrivo nelle sale statunitensi durante il fine settimana fra il 13 e il 15 marzo, e ha visto per ovvie ragioni degli incassi parecchio sottotono, di circa 10 milioni di dollari. Questo è stato addirittura prima che la crisi sanitaria mostrasse il suo vero volto negli Stati Uniti, evento che ha portato Tom Rothman (presidente di Sony Pictures) a dichiarare quanto segue.

Sony Pictures è fermamente impegnata nel mantenere l’uscita cinematografica e vorremmo convermare le finestre di lancio. Questa è una circostanza unica ed estremamente rara, con i cinema che si vedono costretti a chiudere in tutto il paese per il bene superiore, così Bloodshot non è più disponibile in alcun modo. Dunque il pubblico avrà ora la possibilità di entrare in possesso di Bloodshot in altro modo e di vederlo a casa, in cui stiamo per passare molto più tempo. Siamo fiduciosi che (allo stesso modo di altre attività colpite dal virus) i cinema si riprenderanno, e noi saremo lì per supportarli.

Bloodshot Vin Diesel

Dunque qual è la soluzione trovata da Sony? La pellicola verrà distribuita digitalmente a partire da domani  24 marzo in vari store online convenzionati, a un prezzo fissato a 19,99 $. Chiaramente questa soluzione è valida, resta da capire nel dettaglio come si comporterà Sony con gli altri mercati internazionali.
In Italia Bloodshot è distribuito da Warner Bros. e la data di uscita era originariamente fissata per questo 26 marzo. A causa del coronavirus, la release è stata cancellata, ma non è ancora stata fissata una nuova uscita ufficiale per il film.

La pellicola è basata sull’omonima serie a fumetti edita da Valiant Comics, e vede Vin Diesel nei panni del supereroe Bloodshot. Dopo aver perso la vita, Ray Garrison viene riportato in vita grazie a una tecnologia sperimentale e, ora senza memoria, diviene una sorta di supersoldato. Tuttavia il suo passato, fra traumi e ricordi sfumati, torna a fare capolino nella mente di Ray, che si metterà in viaggio per scoprire chi era realmente. La sceneggiatura è firmata da Eric Heisserer (Arrival) e Jeff Wadlow (Kick-Ass 2), mentre il ruolo del regista è stato affidato a Dave Wilson (gli effetti visivi di Avengers: Age of Ultron).

FONTE: Variety; The Hollywood Reporter

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).