DCeased

DC Comics: annunciato il sequel di DCeased

La miniserie DCeased avrà un seguito, che dovrebbe intitolarsi Dead Plantet. A dare la notizia è lo sceneggiatore Tom Taylor, tramite i suoi account social ufficiali. DCeased racconta della diffusione di un virus tecnorganico da parte di Darkseid. Tramite i monitor e gli schermi degli strumenti digitali, ormai componente fondamentale della vita di ognuno, vengono contagiate 600.000 persone sulla Terra, vittime, tra l’altro, di crisi di autolesionismo nel tentativo di rimuovere il virus.

Con il primo post di Taylor è stata rilasciata un’illustrazione, ad opera di David Finch, in cui appare una formazione tutta nuova della Justice League, composta da BatmanSuperman, Wonder Woman, Swamp Thing e John Constantine. Ecco di seguito il tweet incriminato, seguito dagli hastag  #DCeased2 e #DeadPlanet.

Gli eroi che compongono la classica Trinità della DC Comics, non sono però quelli canonici, poiché questi sono caduti nel corso della miniserie precedente. È probabile che Jonathan Kent vesta i panni di Superman, Damian Wayne quelli di Batman e Cassie Sandsmark sia la nuova Wonder Woman. In un successivo post su Facebook, che vi riportiamo di seguito,  sono stati svelati  da Taylor alcuni membri che comporranno questa nuova versione del gruppo, ossia Freccia Verde, Hawkgirl e Zatanna.

Here we go. Have a tease for #DCeased2 #DeadPlanet.Trevor Hairsine and Rain Beredo art! The band is back together.

Pubblicato da Tom Taylor su Mercoledì 11 marzo 2020

Ecco, di seguito, l’illustrazione realizzata da David Finch.
DceasedFonte: cbr

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.