Fra le compagnie di sviluppo di videogiochi più famose degli ultimi anni, c’è ovviamente la software house polacca CD Projekt RED, casa autrice di giochi di ruolo del calibro di The Witcher 3: Wild Hunt (del 2015) e del prossimo Cyberpunk 2077 e, a quanto pare, anche di un futuro The Witcher 4.

Cyberpunk 2077, epopea futuristica dai toni appunto cyberpunk e basato sul quasi omonimo gioco di ruolo classico Cyberpunk 2020, è atteso per il 17 settembre 2020 (dopo aver subito un ritardo di vari mesi per favorirne lo sviluppo). La saga fantasy di The Witcher è invece basata sulla saga di romanzi scritti da Andrzej Sapkowski, e finora si è concentrata sul seguire le avventure di Geralt di Rivia, un witcher appunto, specializzato nell’uccisione di mostri e altre creature pericolose per l’umanità. Che il prossimo gioco sarà legato all’universo di Geralt, lo si è capito anche da una recente dichiarazione di Adam Kiciński, CEO di CD Projekt.

Abbiamo già lavorato a un gioco single-player, e abbiamo creato un concept relativamente chiaro che ci sta aspettando per un futuro sviluppo. E il momento dello sviluppo è sempre più vicino, anche se al momento non siamo impegnati su questo al momento. Immediatamente dopo la conclusione dei lavori su Cyberpunk 2077, i lavori sul prossimo titolo inizieranno subito. Abbiamo due mondi e vogliamo creare i nostri prossimi videogiochi all’interno di questi, perciò tutti i giochi pianificati per il futuro apparterranno alla serie di The Witcher o Cyberpunk.

The Witcher 4 - Cyberpunk

Oltre a questo, Kiciński ha anche aggiunto che, all’uscita di Cyberpunk 2077, gran parte del team di sviluppatori continuerà a lavorare sul videogame, così da dare supporto al gioco (per risoluzione dei problemi, contenuti post-lancio, ecc.), mentre un team più piccolo si occuperà dell’inizio dei lavori sulla nuova opera videoludica. Inoltre, aggiungiamo che i rapporti fra CD Projekt RED e l’autore dei romanzi sono ora più saldi di un tempo, dopo vari anni di scontri, spesso anche forti, fra la compagnia e Sapkowski.
Infine, a conferma delle parole di Kiciński riguardo un possibile The Witcher 4, c’è anche un post su Twitter di Adam Badowski (uno dei capi della software house), che parla appunto del loro amore per The Witcher, ma anche dell’impegno per Cyberpunk, confermando appunto che i lavori su altri progetti inizieranno una volta terminato l’impegno sull’RPG fantascientifico.

In ogni caso, è probabile che il titolo non sarà effettivamente The Witcher 4, e che sarà ambientato nello stesso universo narrativo dei precedenti capitoli, ma con un protagonista diverso dal famoso Geralt. E, ovviamente, il nuovo capitolo della serie vedrà la luce sulle piattaforme di gioco di nuova generazione, e non le attuali.
Accanto al futuro videoludico della saga, vi ricordiamo l’esistenza della serie Netflix omonima, il cui futuro sembra altrettanto roseo, con l’arrivo in futuro delle nuove stagioni della serie in live action.

FONTE: Twitter; PSU