Batman

DC Comics: Kevin Smith dà alcuni aggiornamenti sul progetto “Batman – Bellicosity”

La mini serie Batman: The Widening Gyre, realizzata da Kevin Smith (Daredevil/Bullseye: The Target, Batman: Cacophony, Green Arrow) e Walter Flanagan (Batman: Cacophony, Green Arrow,The Accelerators) si è conclusa nel 2010. Venne annunciato, successivamente, il sequel, dal titolo Batman: Bellicosity, il cui rilascio prevedeva l’uscita dell’opera nel 2014. Ma Bellicosity, a oggi, non è stato ancora realizzato e lo stesso Kevin Smith ha ufficialmente dato un aggiornamento sul progetto e la sua lunga gestazione, arrivando ad assumersi la responsabilità per il gran ritardo.

Queste le parole di Smith, “armato” di cartella rossa al seguito, intervistato da Jim Mclauchin di Newsarama.

Questa cartella rossa mi accompagna ovunque. Sto portando questa cartella appresso da due anni. Non è colpa di Walter. È libero da morire. È solo una questione che dipende da me. Ci sto incredibilmente male perché nel frattempo ho realizzato un’intera miniserie, completamente diversa. Subito dopo il mio infarto, Mark Millar mi ha chiesto “Ehi, vuoi scrivere Hit-Girl?” e io ero tipo “Oh, scriverò Hit-Girl!”. Walter ha lavorato molto e ciò che ho su Batman: Bellicosity mi fa esclamare cose del tipo “Ooh, dobbiamo aggiungere questo perché voglio spostarlo qui”

Batman

Insomma, i continui ritardi e rimandi pare siano imputabili proprio a Smith. Rimane, pertanto, ancora in forse l’avvento del progetto, nonostante le parole dello scrittore manifestino la speranza e la volontà verso una prossima uscita di Bellicosity.

Fonte: newsrama

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.