ReNoir: The Damned Vol.1 – Un debutto che più dannato non si può | Recensione

ReNoir ci fa tuffare a capofitto nell’hard boiled con la nuova serie di Cullen Bunn, Brian Hurtt e Bill Crabtree, intitolata The Damned. In Italia sono usciti i primi due volumi della serie pubblicata in terra americana dalla Oni Press. Fornisco qualche rapida riflessione sul numero di debutto, intitolato Tre Giorni da Morto.

Quello che i tre autori confezionano è un fumetto di genere crime in cui si fondono mafia, demoni e un pizzico di maledizione qui e lì. Eddie, il nostro protagonista, è un detective che sin da subito si trova al centro di una guerra tra bande rivali capeggiate dai due padrini-demoni. Dovrà ricorrere a tutta la sua astuzia e maledettissima fortuna per riuscire a venire a capo del responsabile di un omicidio che potrebbe trasformare la cttà in un vero e proprio Inferno. Ecco, dunque, che la storia si carica di tradimenti con talpe dai denti aguzzi, scontri a fuoco, morti e resurrezioni qui e lì. Insomma, amanti dell’occulto, del noir e della suspance, fatevi avanti poichè Eddie è pronto a portarci a spasso nella sua avventura spericolata e totalmente allo sbando. Tra demoni non si sa mai come metterci lo zampino, specialmente se si hanno debiti da estinguere.

I dialoghi sono essenziali e asciutti a tal punto da permettere una certa fluidità nella lettura e in una immediata caratterizzazione dei personaggi. Una storia che, nonostante la sua vena adrenalinica, necessita comunque di attenzione per evitare di perdere passaggi di un puzzle ben studiato e che sembra essere solo il prologo di quello che accadrà nei prossimi volumi della serie. I disegni di Hurtt da subito sembrano prendere un’ottima confidenza con la sceneggiatura di Bunn, per poi prendere definitivamente forma con la collaborazione di Crabtree. I suoi colori sono un chiaro segnale di come, sebbene la storia sarebbe stata comunque d’impatto accontentandoci di qualche grigio, ci saremmo persi sicuramente una componente fondamentale del team.

Il primo volume, dunque, mi invoglia a proseguire la lettura di una storia che non sembra riservare grandi soddisfazioni per un protagonista perseguitato dal passato e che probabilmente non ha ancora concluso il suo patto col diavolo.

Classe'93, romano. Fondatore e redattore di Fr4med, a causa di un'amicizia sbagliata si mette nei guai intorno ai 10 anni. Tra un disturbo di personalità e manie ossessivo-compulsive, si laurea in Psicologia confermando perfettamente gli stereotipi di facoltà. Ha scritto per le redazioni di Geek Area e NerdM0vie Productions. Ha un debole per l'Africa.