DC Comics: Supergirl di Jody Houser e Rachel Stott terminerà con il 42° albo

A partire da maggio 2020 arriverà nelle fumetterie statunitensi il quarantaduesimo albo di Supergirl. A tre mesi di distanza dalla pubblicazione, la DC Comics ha già informato i lettori che il numero scritto da Jody Houser ed illustrato da Rachael Slott sarà l’ultimo della serie dedicata a Kara Zor-El. Nonostante ciò, la casa editrice non ha fornito alcuna motivazione per la cancellazione del lavoro.

Per Supergirl #42 saranno disponibili due copertine: la regolare è illustrata da Carmine Di Giandomenico, mentre la variant è realizzata da Derrick Chew. Grazie alla sinossi pubblicata dalla DC Comics, sappiamo che Supergirl è ora ricercata dall’esercito degli Stati  Uniti, proprio come una villain. Nel frattempo, centinaia di persone si trovano in serie difficoltà a causa di una tempesta che sembra non avere mai fine. La loro unica speranza, dunque, non potrebbe non essere Kara.

Di seguito vi lasciamo alla lettura della sinossi e alla visione delle due copertine già rese pubbliche.

Supergirl #42
Jody Houser (Testi), Rachael Stott (Disegni)
Copertina di Carmine di Giandomenico
Card stock variant di Derrick Chew.

Considerata come una minaccia  dall’esercito americano, Supergirl è ora una ricercata! il Generale Corvid è arrivato per la nostra eroina e di certo non si arrenderà fino a quando Kara non sarà andata via per sempre. Mentre la super tempesta è sempre più forte, in centinaia sono ormai senza speranza. Riuscirà la nostra Supergirl a provare che è  davvero l’eroina che tutte le persone credevano? Oppure lascerà soccombere tutti, inclusa se stessa? Scopritelo nella strabiliante conclusione della serie!

Supergirl #42 arriverà oltreoceano il 27 maggio.

Fonte: Newsarama

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.