Netflix

Netflix: ecco il trailer della seconda stagione di Altered Carbon

Netflix ha recentemente diffuso il trailer della seconda stagione di Altered Carbon, che sarà disponibile sulla piattaforma a partire dal 27 febbraio. In calce all’articolo potete dare uno sguardo al trailer in italiano. Altered Carbon è ambientata 300 anni nel futuro e racconta di una società trasformata, in cui una nuova tecnologia permette di digitalizzare la coscienza e trasferirla in altri corpi, rendendo la morte qualcosa di non definitivo, ma evitabile.

Il cast della seconda stagione vedrà aggiungersi Anthony Mackie (il Falcon del Marvel Cinematic Universe), subentrato a Joel Kinnaman, nel ruolo di Takeshi Kovacs, mentre Will Yun Lee, interprete della versione originale proprio di Takeshi Kovacs, ritornerà sul set del progetto di Netflix con un ruolo ricorrente. Alison Schapker, invece,  (The Flash, Fringe) sarà la nuova showrunner della serie e lavorerà al fianco di Laeta Kalogridis. La seconda stagione di Altered Carbon si comporrà di otto episodi.

Vi ricordiamo che Altered Carbon è basata sul romanzo omonimo noir cyberpunk di Richard K. Morgan. Takeshi Kovacs è l’unico soldato sopravvissuto di un gruppo di guerrieri interstellari scelti, sconfitti in una rivolta contro il nuovo ordine mondiale. La sua mente è stata imprigionata, “ibernata”, per secoli fino a quando Laurens Bancroft, un uomo incredibilmente ricco e longevo, offre a Kovacs la possibilità di tornare in vita. 

Ecco il trailer della stagione:

Fonte: Deadline

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.