Parasite: HBO a lavoro sull’adattamento televisivo

A seguito degli Oscar 2020, Parasite, il film sudcoreano co-scritto e diretto da Bong Joon Ho, ha fatto incetta di statuette: miglior film straniero, miglior regia, miglior sceneggiatura e miglior film (unico caso di pellicola non in lingua inglese ad aggiudicarsi quest’ultimo riconoscimento). Mentre le proiezioni nelle sale tornano ad aumentare di numero, la rete televisiva HBO è a lavoro sull’adattamento televisivo del film, in seguito all’accordo raggiunto proprio il mese scorso. Non si sa, ad oggi, se l’adattamento sarà una remake o uno spin-off, nonostante quest”ultima possibilità sia la più accreditata. Lo stesso Joon Ho ha rivelato, in relazione al materiale e alle idee avute per il film, che il film di due ore non le ingloba tutte.

Sono tutte archiviate nel mio iPad (le idee n.d.r.). Il mio obiettivo con questa miniserie è creare un film di sei ore

Per quanto riguarda la lingua, invece, non è detto che l’adattamento televisivo del film sia in coreano. Infatti il regista, parlando su Deadline, ha affermato di essere aperto a entrambe le possibilità, ossia realizzarlo in coreano o in inglese. Ricordiamo che Parasite, premiato anche con la Palma d’Oro e il Golden Globe, è un thriller dark incentrato sui Kim, famiglia molto povera che, grazie ad alcune bugie e ad altrettante mosse ben elaborate, riesce poco alla volta ad infiltrarsi nella famiglia Park, con risvolti strani e sorprendenti per entrambi.

Joon Ho si è poi soffermato su aspetti che potrebbero essere espansi nella serie TV.

Quando la precedente governante Moon-gwang  torna quella notte, le è successo qualcosa alla faccia. Persino suo marito glielo ha chiesto, ma lei non ha mai risposto. So perché aveva quei lividi. Ho una storia per quello e, a parte questo, perché è a conoscenza dell’esistenza di quel bunker? Che rapporto ha con quell’architetto per sapere di questo bunker? Quindi, ci sono tutte queste storie nascoste che ho salvato.

Nonostante i protagonisti del film Choi Woo-shikSong Kang-hoJang Hye-jin e Park So-dam, siano stati fondamentali per il successo Parasite, non è chiaro se riprenderanno i ruoli in questa nuova miniserie. Alcuni rumors, infatti, vorrebbero Mark Ruffalo in trattative per un ruolo. L’attore si è detto “onorato” di poter prendere parte al progetto.

Fonte: Vogue

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.