Al netto dei molteplici ritardi nelle uscite di vari videogiochi (come quella di The Last of Us Part II e quella di Cyberpunk 2077), nei prossimi mesi comunque le opere che ci terranno incollati allo schermo non mancheranno, come ci fanno notare su PlayStation.Blog.

Si comincia il 14 febbraio con Dreams, opera che potrebbe risultare una pietra miliare per il modo in cui viviamo i videogiochi. Creatura di Media Molecule (Tearaway), lo studio che ci ha portato la serie di Little Big Planet, platform con una forte componente online, in cui erano gli stessi giocatori a creare livelli per il resto della community, questo Dreams si pone lo stesso obiettivo portandolo ancora più in là: le possibilità di creazione e modellazione di livelli e mondi di gioco costruiti dagli utenti sono infinitamente più ampie rispetto ai precedenti progetti dello studio, e dunque questo gioco potrebbe essere una tappa sicura per i videogiocatori più creativi.

PlayStation

Sarà poi il momento di una ricchissima primavera, a partire dal 13 marzo con Nioh 2. Quest’esclusiva PS4, distribuita da Koei Tecmo (la serie di fighting game Dead or Alive), segue le orme del primo capitolo e si presenta come un gioco di ruolo dalla fronte impronta action, ispirata in maniera più o meno riconoscibile ai videogame in stile Dark Souls, con una difficoltà a tratti molto proibitiva, in particolare nel caso dei vari boss dell’opera.

Sempre a marzo (il 17) avremo un altro gioco in arrivo, e che potrebbe rientrare nelle vostre corde se siete appassionati di simulatori di sport: MLB The Show 20. Sviluppato direttamente da Sony, il gioco è l’ultimo arrivo nella lunga serie di videogame che permettono ai giocatori di tuffarsi nel complesso e competitivo mondo del baseball.

E le sorprese per questo mese non sono finite, con l’arrivo di un altro sequel il 20 marzo, Doom Eternal, sequel diretto del Doom del 2016, opera di id Software (Quake). Il gioco, che a differenza dei precedenti non sarà esclusiva PlayStation 4 (ma uscirà su tutte le piattaforme della generazione), ci riporterà nel demoniaco universo nato negli anni ’90, con la sua frenetica e sanguinolenta azione, sia nella campagna offline che nella sua componente online.

Il 31 marzo chiuderà il mese con l’uscita dell’esclusiva Persona 5 Royal di Atlus (la serie Megami Tensei), versione espansa del JRPG (gioco di ruolo di stampo giapponese) Persona 5, successo del 2016. In questa versione, in cui tornerà la minaccia dei Phantom Thieves, ci saranno varie aggiunte al gameplay, come nuovi strumenti, nuove aree esplorabili e nuovi personaggi, come il personaggio di Kasumi.

Aprile sarà poi tempo di ritorni, con il remake di Resident Evil 3 in arrivo su varie piattaforme il 3 aprile grazie a Capcom (Street Fighter). Nel remake del classico survival horror del 1999, torneremo ad affrontare le orde di non morti che abbiamo imparato ad amare e uccidere nel corso degli scorsi decenni videoludici.

Atro ritorno primaverile lo avremo il 10 aprile con Final Fantasy VII Remake. Nell’opera, ricreata da Square Enix (Deus Ex) per PS4, rivivremo le avventure di Cloud Strife e dei suoi compagni, in questo gioco di ruolo giapponese che ha segnato un’epoca, fra poteri e abilità speciali.

Aprile non sarà ancora giunto al termine, quando uscirà un’altra esclusiva PlayStation, ovvero Predator: Hunting Grounds. Il gioco, sviluppato da IllFonic (Friday the 13th: The Game), si presenta come un multiplayer online, in cui i partecipanti si divideranno fra chi interpreterà il famoso alieno dell’omonima saga cinematografica e chi invece sarà nel team di militari che dovranno sopravvivere all’extraterrestre. L’uscita è prevista per il 24 aprile.

Giunti in fondo a questa carrellata, troviamo quel The Last of Us Part II originariamente rimandato di qualche mese. La nuova data di approdo su PS4 è il 29 maggio, dunque non manca tantissimo prima di tornare nel mondo post-apocalittico a tema zombie del videogame d’azione creato dai ragazzi di Naughty Dog (la saga di Uncharted).

PlayStation

FONTE: PlayStation.Blog