Turturro

The Night Of: John Turturro vorrebbe una seconda stagione

John Turturro, dopo le fatiche dello spin-off de Il Grande Lebowski, Jesus Rolls, è tornato a parlare della possibilità che venga realizzata una seconda stagione di The Night Of. La serie, con protagonisti Turturro e Riz Ahmed (Venom, I Fratelli Sisters, Rogue One: A Star Wars Story) potrebbe tornare sui piccoli schermi con una nuova stagione. Durante uno degli incontri organizzati dalla Television Critics Association, Turturro ha infatti aperto a questa possibilità. Già nel 2018 si era accennato a ciò, ma per il progetto ideato da Richard Price e Steven Zaillian non c’era stata ancora nessuna conferma. A oggi, invece, arrivano delle possibili speranze proprio dal protagonista della serie, che ha dichiarato:

Abbiamo un paio di idee, ma dobbiamo sederci e discuterne. Siamo quindi in quella fase, e perciò va bene.

La prima serie di The Night Of vedeva John Turturro impersonare John Stone. L’avvocato, lungo la serie, aveva come compito quello di difendere uno studente pachistano/americano dall’accusa d’omicidio di una ragazza a New York. La seconda stagione, potenzialmente, potrebbe mostrare Stone alle prese con un nuovo caso. L’attore ha da sempre espresso la sua volontà di riprendere i panni dell’avvocato, considerato come un personaggio interessante e in grado di offrire qualcosa di ricco al pubblico. Ricordiamo che, The Night Of, ottenne nel tempo dei rating in continua ascesa, arrivando a superare i due milioni di spettatori in occasione dell’episodio finale, nonostante la première non avesse superato nemmeno quota un milione.

Fonte: Indiewire

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.