The CW: lo spin-off Green Arrow and the Canaries si mostra nelle prime foto

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato del futuro dell’Arrowverse del canale The CW con l’ufficializzazione di Superman & Lois, e oggi torniamo a parlarvi degli eroi DC sul canale con il possibile arrivo della serie Green Arrow and the Canaries.

Green Arrow and the Canaries

A seguito del crossover Crisis on Infinite Earths, la serie Arrow è tornata sui suoi passi, giusto in tempo per la fine della serie. Infatti siamo ormai al termine di quest’ottava stagione, che sarà anche l’ultima per lo show, in cui abbiamo visto Stephen Amell (Code 8) interpretare Oliver Queen/Arrow. Fra gli ultimi episodi della serie, uno in particolare ha attirato le attenzioni del web: Green Arrow and the Canaries, penultima puntata dello show.
A seguito degli eventi di Crisis on Infinite Earths, gli showrunner hanno deciso di ampliare l’orizzonte degli eventi di Arrow, andando oltre ciò che la serie è stata finora: l’episodio in questione, infatti, non è ambientato ai giorni nostri, bensi nel futuro, precisamente nel 2040. Qui, in una futuristica Star City, vive la figlia di Oliver Queen e Felicity, Mia.
Per evitare spoiler, vi diciamo solo che in questo futuro Star City è una sorta di città utopistica in cui il crimine praticamente non esiste. E qui, oltre a Mia, vediamo il ritorno di Laurel Lance e Dinah Drake, stranamente trasportate in questa linea temporale. Le due si presentano a Mia per chiederle aiuto nel contrastare una nuova minaccia.

Green Arrow and the Canaries

Per fare questo, Mia dovrà indossare il costume di Green Arrow, mentre Laurel e Dinah quello di Canary (le due Canaries del titolo). Nel ruolo di Mia/Green Arrow troviamo Katherine McNamara (Shadowhunters), mentre per le sue due compagne abbiamo Katie Cassidy (Melrose Place) e Juliana Harkavy (House of Bodies).
In attesa di saperne di più e di scoprire come terminerà Arrow, vi ricordiamo che la puntata in questione è uscita su The CW nei giorni scorsi, mentre l’ottava stagione arriverà su Mediaset Premium Action a partire dal 3 aprile 2020.

FONTE: Forbes

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).