Quentin Tarantino

Quentin Tarantino: il regista dirigerà la serie TV Bounty Law

Quentin Tarantino ha abituato i suoi fan a veri e propri colpi di scena. E, stavolta, arriva l’ennesimo: il cineasta realizzerà i cinque episodi di Bounty Law, la serie TV dedicata al personaggio di Jake Cahill, cowboy interpretato in C’era una volta… a Hollywood da Rick Dalton. A sua volta interpretato da Leonardo Di Caprio. Gargantuescamente matrioskiano, non trovate?

C’era una volta a… Hollywood, premiato ai Golden Globes e plurinominato agli Oscar 2020 (dieci le nomination per la pellicola), avrà quindi una serie spin-off, secondo quanto rilasciato su Deadline dallo stesso Tarantino.

B

Il regista aveva già annunciato già a luglio, in occasione dell’uscita del suo ultimo lavoro nelle sale americane, che stava pensando a uno spin-off basato sulla serie TV western presente nel film. Lavorando a C’era una volta a…Hollywood, Tarantino si è appassionato al personaggio di Rick Dalton e ha finito per scrivere ben 5 episodi di trenta minuti ciascuno. Pare, però, che dovremo aspettare almeno un anno e mezzo prima di vedere Bounty Law. L’intera serie sarà girata su pellicola.

Come confermato dallo stesso Quentin TarantinoBounty Law parlerà proprio di Jake Cahill. Per la genesi della serie, il regista ha detto di aver preso ispirazione da storiche serie TV degli anni ’50 come Ricercato Vivo o MortoThe Rifleman e Tales of Wells Fargo. A riguardo, Tarantino ha affermato: 

Amo l’idea di raccontare una storia drammatica in solo mezz’ora. Mentre guardi quelle serie pensi ‘Wow, c’è un sacco di trama che viene raccontata in soli 22 minuti’. Mi sono domandato come facessero e alla fine ci ho provato

Per Tarantino, ricordiamolo, questa non è la prima esperienza sul piccolo schermo. Il regista ha diretto, in passato, due episodi di CSI e uno di E.R. – Medici in prima linea. Al momento, però, non abbiamo conferme circa il ritorno di Leonardo Di Caprio in Bounty Law notizie certe a riguardo. Sulla possibile partecipazione, Tarantino stesso aveva dichiarato:

Non credo che lui voglia farlo. Ma se volesse sarebbe il massimo

Fonte: Deadline

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.