Square Enix

Square Enix: Slitta l’uscita di Final Fantasy VII Remake ed Avengers

Il 2020 sarà un grande anno per la Square Enix: il colosso del gaming inizierà il nuovo decennio con due tra i progetti più grandi ed attesi del momento, vale a dire il remake di Final Fantasy VII ed Avengers. Entrambi i progetti sono nelle battute finali della loro produzione, e già ad agosto abbiamo avuto modo di provare una demo piuttosto sostanziosa di entrambi al Gamescom di Colonia. Tuttavia, proprio mentre ci stavamo preparando all’uscita dei due titoli, la Square Enix ha scelto di prendersi un po’ di tempo extra per poter rifinire al meglio i propri prodotti. Si parla quindi del 10 aprile per Final Fantasy VII, con poco più di un mese di ritardo sulla tabella di marcia originaria che avrebbe voluto il gioco sugli scaffali già dal 3 marzo. Situazione diversa per Avengers, che dal 16 maggio è slittato drasticamente fino al 4 settembre, con il probabile rilascio di PS5 a respirare pesantemente sul collo del titolo. A cosa sono dovuti questi ritardi?

Square Enix

Un gioco rilasciato in ritardo prima o poi si rivelerà buono, un gioco rilasciato frettolosamente sarà per sempre pessimo” recita il mantra dettato da Shigeru Miyamoto di Nintendo, diventato col tempo una sorta di dogma dell’industria videoludica. In questo caso ce n’era davvero bisogno? Nel caso di Final Fantasy VII, la demo provata al Gamescom ci ha fatto sperare assai bene, mostrando un prodotto pressoché finito, con un’identità accattivante ed un gameplay solido. E’ probabile quindi che il mesetto extra sarà utilizzato per rifinire il tutto, con l’obiettivo di rilasciare un gioco quanto più spettacolare possibile. Diversa la situazione di Avengers, che pad alla mano ci era sembrato un tantinello antiquato nelle sue meccaniche e non propriamente pronto a far faville. Ciò potrebbe spiegare il ritardo più prolungato, che magari servirà a correggere (per quanto possibile) la rotta del titolo, specialmente tenendone presenti le meccaniche ancora non propriamente chiare una volta iniziata la campagna. Insomma, una discreta batosta per i fan più ansiosi di provare i titoli, ma non necessariamente una cattiva notizia. Solo il tempo potrà dire se questo ritardo ha dato i suoi frutti.

Restate con noi per tutte le news!

Fonte: Pushsquare

Mite ragazzo di classe ‘96, appassionato di lunga data di gaming, si dimostra un precursore quando, nel lontano 2000, viene trovato a strisciare le carte di credito dei genitori sulla PsOne per comprare un migliaio di gemme su Spyro 2. A questo incontrastato e patologico amore per le microtransazioni, si affianca l’amore per il cinema d’autore. In nome di questa passione, si imbarca in un viaggio mistico fra India, Nilo e Miami alla ricerca della vera essenza dei Cinepanettoni: è qui che, ispirato dalle note di Scatman, decide che la missione della sua vita sarà quella di scrivere il film che riunirà Boldi e De Sica. Fino ad allora, l’entusiasmo del lavoro in Fr4med sarà solo la maschera che nasconde il profondo trauma per questa atroce separazione. AGGIORNAMENTO: Dopo la spontanea riappacificazione di Boldi e De Sica, vive una profonda crisi mistico-spirituale. Arriva quindi a definirsi “profeta”, abbracciando lo stile di vita da eremita. Se lo cercate, lo troverete in una remota grotta, mentre si nutre solo di muschio e condensa ed estorcendo la modica cifra di 500€ ad ogni visitatore per delle infondate e truffaldine previsioni del Superenalotto.