Sul numero in uscita a gennaio di Vogue Italia, per la prima volta, ci saranno delle illustrazioni a sostituire le fotografie. 7 autori, tra illustratori e fumettisti, realizzeranno delle opere in cui vengono saranno raffigurate altrettante modelle con indosso capi Gucci. Gli artisti coinvolti sono: David Salle, Vanessa Beecroft, Cassi Namoda, Milo Manara, Delphine Desane, Paolo Ventura e Yoshitaka Amano
Emanuele Farneti, direttore di Vogue Italia, ha lanciato l’operazione con queste parole nell’editoriale del numero, in edicola dal 7 gennaio:

Tutte le copertine, e i servizi del numero di gennaio sono stati realizzati da artisti, noti, emergenti, nomi dell’arte e leggende del fumetto, che hanno raccontato la moda rinunciando a viaggiare, spedire interi guardaroba, inquinare

Farneti, poi, ha continuato soffermandosi sull’unicità dell’operazione:

La sfida è dimostrare che è possibile raccontare gli abiti senza fotografarli. È una prima volta: Vogue Italia non aveva mai avuto una copertina illustrata e nessun Vogue, da quando esiste la fotografia, ha mai realizzato un numero prescindendone

Quanto risparmiato nella produzione di Vogue Italia di gennaio, risultante dal taglio dei costi sui servizi fotografici, sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Querini Stampalia Onlus di Venezia, danneggiata dalla marea dello scorso novembre.
Potete vedere, di seguito, tutte le copertine, indicanti l’autore e la modella raffigurata.

Vogue Italia
David Salle (modella: Lili Sumner; editor: Tonne Goodman)
Vogue italia
Cassi Namoda (modella: Ambar Cristal)
Vogue Italia
Milo Manara (modella: Olivia Vinten)
Vogue Italia
Delphine Desane (modella: Assa Baradji)
Vogue Italia
Illustrazione di Paolo Ventura (modella: Felice Nova)
Vogue italia
Vanessa Beecroft
Vogue Italia
 Yoshitaka Amano (modella: Lindsey Wixson) Fonte: Vogue Italia