Microsoft: la presentazione di Xbox Series X e Hellblade 2

Durante la cerimonia dei The Game Awards 2019 c’è stato spazio per una presentazione con i fiocchi, infatti Microsoft si è mostrata niente meno che con un filmato per annunciare l’arrivo ufficiale sul mercato di Xbox Series X, la nuova console casalinga di Microsoft. E c’è stato spazio anche per un altro trailer, non per la console, ma per uno dei giochi che comporranno la line-up di avvio di Xbox Series X: Senua’s Saga: Hellblade 2.
Di seguito trovate il video che raccoglie entrambi i trailer, oltre a una breve presentazione di Phil Spencer, l’uomo a capo del marchio Xbox.

Le parole di Phil Spencer a corredo della presentazione della nuova Xbox sono state le seguenti.

Per diciotto anni e tre generazioni, abbiamo disegnato le console Xbox per dare vita ai vostri sogni. Vediamo un futuro in cui sarete istantaneamente assorbiti nei vostri giochi, un futuro in cui i mondi saranno più realistici, immersivi e reattivi e sorprendenti. [Un futuro] in cui voi sarete al centro dell’esperienza di gioco.
Durante le prossime festività, Xbox Series X ci guiderà nel futuro del gaming su console. La nostra Xbox più veloce e più potente segnerà un nuovo livello per ciò che riguarda performance, velocità e compatibilità.
Gli sviluppatori intorno al mondo stanno già lavorando duramente per creare per Xbox Series X. I nostri quindici “game studios” stanno sviluppando la nostra line-up di videogiochi in esclusiva più ampia e diversificata di sempre.

Con un design parecchio diverso rispetto alle console precedente, questa nuova Xbox si presenta come una sorta di monolito nero, con la possibilità di essere posizionata in verticale o in orizzontale, in base alle preferenze dei videogiocatori. Sicuramente è stata creata con delle linee molto nette e piene di carattere, non tralasciando alcuni dettagli molto richiesti, quale una silenziosità elevata, per favorire l’immersione nel mondo del gaming.
A risultare più classico è invece il controller di gioco, che non si discosta di molto dai predecessori. Sicuramente, anche per questo si è intervenuti per alcune caratteristiche, come l’ergonomia, oltre al fatto che vediamo ricomparire anche il d-pad (i pulsanti direzionali). Per stare al passo con i tempi, anche su questo nuovo controller avremo un tasto per condividere online le nostre avventure videoludiche. Infine, il controller sarà compatibile con le vecchie console e con i PC.

Xbox Series X

Per ciò che riguarda la potenza della console, Microsoft punta a distribuire una console in grado di garantire i 4K nativi e una frequenza stabile di 60 frame al secondo, oltre a potersi spingere fino agli 8K e ai 120 frame al secondo.
I tempi di caricamento saranno abbattuti dai nuovi hard disk a stato solido, oltre al supporto al ray tracing, che migliorerà la resa a schermo di effetti di luce e ombre. A completare l’opera ci penseranno alcuni accorgimenti per ridurre i tempi di latenza, e dunque velocizzare la risposta dell’hardware agli input del giocatore.
Inoltre è confermata la retrocompatibilità della nuova Xbox con tutti i modelli precedenti, permettendoci di giocare ai videogame di vecchia generazione anche sull’ultimo modello.

Xbox Series X

Infine, concludiamo con il trailer di gioco che chiude il video di presentazione. A sviluppare questo gioco troviamo Ninja Theory, una delle quindici software house acquisite da Microsoft e che lavoreranno in esclusiva per la compagnia di Redmond.
Nato come sequel di Hellblade: Senua’s Sacrifice, avventura apprezzatissima nata sulle attuali console di gioco, questo nuovo Senua’s Saga: Hellblade 2 ci riporterà indietro nel tempo, in un mondo di magia, incubo e follia, fra vichinghi e altre popolazioni del Nord Europa, con i loro dei e i loro demoni interiori.

FONTE: Youtube; The Verge

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).