A quanto pare, nei prossimi anni la Disney potrà contare su di un altro franchise cinematografico su cui puntare e investire, ovvero la saga de Il Pianeta delle Scimmie, famosissima serie fantascientifica che vede le scimmie ribellarsi per avere il loro posto nel mondo, e il cui primo film uscì al cinema addirittura nel 1968. La Disney può contare su di un franchise di questo livello grazie all’acquisizione della Fox, ex-distributrice delle pellicole.

Gli ultimi film sul tema usciti al cinema sono stati la trilogia che ha segnato il reboot, usciti fra 2011 e 2017: L’Alba del Pianeta delle Scimmie, Apes Revolution – Il Pianeta delle Scimmie e The War – Il Pianeta delle Scimmie, questi i titoli in italiano. I tre film, in cui Andy Serkis (Gollum de Il Signore degli AnelliBlack Panther) ha prestato espressioni e movenze a Cesare, il capo delle scimmie ribelli, sono stati accolti più che positivamente da critica e pubblico; in special modo, la serie si è chiusa con il botto, con il terzo capitolo, diretto da Matt Reeves (Cloverfield), che ha raggiunto quasi il mezzo miliardo di dollari di incassi.

Il Pianeta delle Scimmie
Un fotogramma dall’ultimo film uscito al cinema.

È dunque più che naturale che la Disney voglia investire in maniera sostanziosa per tenere vivo un franchise del genere. Resta da capire se lo farà attraverso dei film legati a questa trilogia, o se opterà per un riavvio della saga.
Stando ad alcuni report, a dirigere la nuova pellicola di fantascienza dovremmo trovare Wes Ball, regista della trilogia di Maze Runner, prodotta guarda caso proprio dalla Fox. Curiosamente, Wes Ball era anche a lavoro sull’adattamento cinematografico del fumetto La Guardia dei Topi; il progetto, in mano alla Fox, è stato cancellato dalla Disney a poche settimane dall’avvio dei lavori, una volta avvenuta l’acquisizione della casa di produzione.
Ancora non si sa nient’altro riguardo il nuovo film con protagoniste le scimmie, dunque restiamo in attesa di nuove notizie.

FONTE: Comicbook