Con Dark Knight Returns: The Golden Child, Frank Miller torna a lavorare su Batman,  quasi tre anni dopo la pubblicazione de Il Cavaliere Oscuro III: Razza Suprema.

Ancor prima della sua pubblicazione, il lavoro di Miller e Rafael Grampà non è passato inosservato. Infatti, la DC Comics ha pubblicato sui social una promo art realizzata dallo stesso Grampà. Sfortunatamente, l’utenza cinese non ha apprezzato l’illustrazione. Il motivo? Secondo alcuni, la promo raffigurante Carrie Kelly, si schiera a favore dei protestanti di Hong Kong. Inoltre, sullo sfondo, troviamo la scritta “The Future Is Young”.

Diversi utenti cinesi hanno attaccato l’illustrazione,  in quanto secondo loro contiene messaggi in codice per supportare il movimento per la democrazia. Infatti, secondo quanto riportato, la bomba molotov fa allusione alle nuove tattiche violente dei giovani manifestanti di Hong Kong, il nero invece fa riferimento all’abbigliamento usato dai dimostranti, mentre l’aggettivo “Golden Child”, usato nel titolo del libro, è riportato come un riferimento velato al giallo, ovvero il colore usato dai manifestanti pro-democrazia nella medesima città, ma cinque anni fa. 

golden child

Proprio per questo, Variety afferma che la DC Comics abbia dunque preferito rimuovere l’illustrazione per  Dark Knight Returns: The Golden Child dai social. Ovviamente, il gesto ha avuto delle ripercussioni. Infatti, i lettori che supportano i manifestanti, non hanno gradito l’eliminazione della copertina. Nonostante la casa editrice non abbia rilasciato dei commenti a riguardo,  Rafael Grampà ha semplicemente risposto alla situazione, definendola come “surreale”.