Daniel Craig

No Time to Die: Daniel Craig ha chiuso definitivamente con 007

A seguito dell’uscita di Spectre, Daniel Craig aveva espressamente detto di voler mettere la parola fine al suo rapporto con James Bond. Le parole, al tempo, furono tutt’altro che equivoche:

Piuttosto che rifare 007 spacco un bicchiere e con i cocci mi ci taglio le vene”

Tornato sui propri passi, Craig ha bruciato ogni altro candidato presentatosi come sostituto, da Idris Elba a Tom Hardy, nel ruolo. Il motivo per cui l’attore valutò di abbandonare il ruolo della spia creata da Ian Flemming non è solo legato agli sforzi necessari per mantenere una forma fisica da atleta o alle fatiche delle riprese in giro per il mondo. La causa parrebbe di natura prettamente economica, come confermato dallo stesso attore. Nel 2015, Craig, non negò che avrebbe recitato come James Bond per il compenso esorbitante. Verrebbe da pensare, quindi, che gli studios aumentarono l’offerta iniziale proposta pur di averlo ancora come protagonista.
No Time to Die, comunque, si preannuncia come un film da cui aspettarsi davvero tanto, visto anche il team produttivo della pellicola. La regia sarà firmata da Cary Fukunaga (True Detective), aiutato alla sceneggiatura da Phoebe Waller-Bridge (Fleabag). Ma stavolta sembra che si sia davvero arrivati all’epilogo del rapporto Craig/Bond.
Intervistato al Late Show, durante la promozione del nuovo film che lo vede partecipe, ossia Cena con delitto, Craig ha lapidariamente affermato di aver mollato 007, con un semplice:

“Ho chiuso con Bond”

No Time to Die uscirà nei cinema l’8 aprile 2020. Girato anche nella città italiana di Matera, non è stato certo un film  “facile” su James Bond, visto anche l’incidente sul set a Daniel Craig che lo ha costretto a un’operazione chirurgica alla caviglia. Oltre Daniel Craig, nel cast, ci saranno anche Léa Seydoux, Rami Malek, Jeffrey Wright, Ralph Fiennes e Naomie Harris.

Fonte: comingsoon

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.