Warner Bros.: il ritorno di Ocean Master in Aquaman 2

I fan del cinema di supereroi, e in particolare quelli del DC Extended Universe, ricorderanno Patrick Wilson (L’Evocazione – The Conjuring, Annabelle) per la sua partecipazione ad Aquaman nei panni di re Orm, reggente di Atlantide e noto con l’altisonante nome di Ocean Master. Pochi giorni fa l’attore ha parlato del suo ritorno per il personaggio che è stato suo nel 2018.

Wilson è stato l’antagonista dell’Aquaman interpretato da Jason Momoa (Il Trono di Spade, Frontiera), ora re di Atlantide ai danni proprio di Ocean Master, che medita vendetta.
E dopo il primo film diretto da James Wan (Saw – L’Enigmista, Insidious), che è stato un successo di pubblico e ha subito i riflettori sull’universo cinematografico della DC, rivedremo Wan anche alla guida del secondo capitolo della saga del supereroe oceanico.
L’interprete di Ocean Master ha dichiarato quanto segue riguardo Aquaman 2 e il suo regista.

Vorrei sapere ogni cosa del film, ma ho anche un grande rispetto per lui [James Wan] e per il processo creativo, perciò mi va bene starne fuori finché non saremo più avanti nello sviluppo. Alle volte ci sono così tante informazioni che io neppure faccio domande, perché non voglio sapere nulla in anticipo, e non voglio sentirmi dire ‘Non posso ancora dirtelo’. Do giusto una sbirciatina qua e là. Magari chiedo ‘Bene, cos’è questa cosa?’, e lui risponde ‘Allora, questo è ciò che avevo in mente di fare’. È divertente […].
Posso già dirvi che anche soltanto le sue idee per Aquaman 2 spingeranno il film molto più avanti, qualunque cosa significi. Personalmente ho alcune idee riguardo Orm/Ocean Master, ma è ancora presto per parlarne.

Ocean Master

Aquaman 2 arriverà al cinema negli U.S.A. il 16 dicembre 2022, dunque dobbiamo aspettare ancora un po’ prima di rivedere Patrick Wilson come Ocean Master, e soprattutto prima di rivedere l’Aquaman di Jason Momoa, che ha rivelato la sua intenzione e la sua totale volontà di lavorare in team con la crew di produzione, con la Warner Bros. e la DC per creare un secondo capitolo che sia il migliore possibile.

FONTE: Comicbook

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).