Netflix

Netflix e Nickelodeon : siglato l’accordo pluriennale per produrre nuovi contenuti

Appena un giorno dopo l’arrivo di Disney+, Netflix fa la sua mossa nel campo della programmazione per bambini e famiglie.

Martedì, Netflix e Nickelodeon, hanno infatti annunciato come le società siano arrivate a un accordo pluriennale per la creazione di progetti congiunti. Questi si baseranno sia sulle proprietà Nickelodeon già esistenti, che nuovi prodotti. La partnership darà vita, all’inizio di quest’anno, a Rocko’s Modern Life: Static Cling e Invader Zim: Enter the Florpus. Nickelodeon e Netflix hanno già altre due opere speciali in cantiere, The Loud House e Rise of the Teenage Mutant Ninja Turtles. L’annuncio non indica se le proprietà precedenti Nickelodeon saranno aggiunte a Netflix, anche se alcune sono già state introdotte.

A riguardo, Melissa Cobb, vice presidente del settore animazione di Netflix, ha detto:

Nickelodeon ha creato decine di personaggi che i bambini adorano e non vediamo l’ora di raccontare storie completamente originali che le re-immaginano e si espandono in quei mondi. Siamo entusiasti di continuare a collaborare con Brian Robbins, Ramsey Naito e il team creativo di Nickelodeon in nuovi modi, mentre cerchiamo di trovare voci fresche e storie audaci per il nostro pubblico di Netflix

Brian Robbins, presidente Nickelodeon, sull’accordo, ha detto:

Il prossimo passo di Nickelodeon è quello di continuare ad espandersi e la nostra partnership con Netflix è un momento chiave verso questo obiettivo. Il Nickelodeon Animation Studio ospita artisti e narratori di fama mondiale, creatori di alcuni dei personaggi e spettacoli più iconici mai realizzati. Il nostro capo dell’animazione, Ramsey Naito, ha costruito ciò accellerando esponenzialmente lo sviluppo e la produzione. Le idee e il lavoro nel nostro Studio sono tante e non vediamo l’ora di lavorare con Melissa e il team Netflix su una lista di contenuti animati originali per i bambini e le famiglie in tutto il mondo 

Netflix
Fonte: comicbook

 

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.