TNT: Sean Bean si unisce al cast di Snowpiercer

Sean Bean (Il Signore degli Anelli, il videogioco Hitman 2) si unirà al cast della seconda stagione di Snowpiercer, serie fantascientifica in onda sul canale statunitense TNT.

Snowpiercer si propone come una serie post-apocalittica ambientata su di un treno gigantesco, lo Snowpiercer appunto. Questo treno è abitato da ciò che resta dell’umanità, sette anni dopo che la Terra si è ridotta a essere una landa desolata e totalmente ghiacciata.
Sul treno, che si muove perennemente attorno al globo, vanno in scena le vite dei suoi abitanti, divisi fra classi sociali, fra ricchi e poveri in lotta per un po’ di spazio e per la propria sopravvivenza.
La serie trae origine da una graphic novel francese del 1982, Le Transperceneige, scritta da Jacques Lob (Ulysse) e disegnata dall’illustratore Jean-Marc Rochette (la versione francese di Pinocchio). Di questo fumetto ne era già stata fatta una trasposizione al cinema, nel 2013, con protagonista Chris Evans (il Captain America del Marvel Cinematic Universe).

Con questa rivelazione, della serie sappiamo già di questo importante ingresso nel cast della seconda stagione, nonostante la prima stagione arriverà nella primavera del 2020.
A parte Sean Bean, dalla prima stagione nella serie figureranno: Jennifer Connelly (Labyrinth, Requiem for a Dream) come Melanie Cavill, passeggera di prima classe e annunciatrice del treno; Daveed Diggs (Blindspotting) nei panni di Layton Well, prigioniero della parte più povera del treno, la coda, e dipendente da una droga ricavata da rifiuti industriali; la giovane Annalise Basso (Ouija: Origin of Evil) per LJ Anderson, giovane abitante della quarta classe che ha accettato la sua condizione di umile addetta al vagone-serra; Steven Ogg (il Trevor del videogioco Grand Theft Auto 5) nel ruolo di Pike, ex-carcerato e oggi diventato uno sfregiato leader e combattente per la sua gente, nella coda del treno.

Sean Bean

In attesa di vedere l’arrivo di Sean Bean nella serie, vi ricordiamo che la serie uscira sugli schermi statunitensi di TNT nella primavera del 2020, mentre ancora non si hanno informazioni sul suo sbarco in Italia.

FONTE: Newsarama

Classe 1989, Simone ha sempre cercato il mezzo d'espressione perfetto: forse il fumetto (come quell'"House of M" targato Marvel), o magari il cinema (con "Jurassic Park" come primo film di cui ha memoria), oppure il videogioco (la prima epica sessione, 5 ore davanti alla PlayStation)? Quando non pensa a questa insensata gara, si diverte a scrivere racconti e poesie. E i suoi studi umanistici riflettono un po' il suo animo, fra una tesi sul rapporto fra storia degli Stati Uniti e fumetti di supereroi, e un glossario della lingua videoludica (che è riuscito anche a pubblicare).