Apple TV+: in arrivo il film originale The Banker

La gran parte dei prodotti offerti da Apple TV+ prevede soprattutto programmi televisivi. Ma il colosso di Cupertino sta cercando di rimpolpare i suoi servizi realizzando ad hoc film originali. Uno di questi è The Banker, con Samuel L. Jackson e Anthony Mackie tra i protagonisti. 

The Banker è basato su una storia vera e segue le vicende degli imprenditori Bernard Garrett (Mackie) e Joe Morris (Jackson). I due escogitano un piano audace e rischioso contro l’opprimente segregazione razziale degli anni ’50 e ’60 negli Stati Uniti, cercando di aiutare altri afroamericani a perseguire il proprio Sogno Americano.

Insieme alla moglie di Garrett, Eunice (Nia Long), ingaggiano un ragazzo un bianco, Matt Steiner (Nicholas Hoult), per posare come volto del loro impero immobiliare e bancario.

The Banker

Il loro successo in definitiva attira l’attenzione del governo federale, che minaccia tutto ciò che i quattro hanno costruito. Diretto da George Nolfi e sceneggiato da Niceole Levy, David Lewis Smith e Stan Younger, The Banker uscirà nei cinema negli Stati Uniti il 6 dicembre, prima di giungere su Apple TV+ a gennaio. Ricordiamo che Apple TV+ è il nuovo servizio di streaming di casa Apple, concorrente diretto di Netflix, Amazon Prime Video ed HBO Max.

Qua il trailer di The Banker.

Fonte: Empire

Nasce in quel di Cagliari il 23 luglio 1992. Legge fumetti da quando ha memoria e frequenta per due anni, 2014 e 2015, il Corso di Fumetto tenuto dal Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari. Nel 2015 partecipa al contest tenuto dal sito Verticalismi, Pilot, con le prime tavole della sua personalissima storia, The Badness, che lo vede come sceneggiatore e ideatore. Dal 2016 entra a far parte dell'Associazione Culturale Chine Vaganti e nel 2018 è scelto tra i 10 vincitori del concorso A caccia di storie indetto da Lucca Crea, Book on a Tree e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Sempre nello stesso anno, esce il suo fumetto autoprodotto Acluofobia - Nel Buio, in veste di sceneggiatore. In tutto questo popò di tempo, comunque, continua a trovare il tempo per leggere, nonostante si voglia così male da laurearsi in Giurisprudenza.