A breve giungerà a termine la gestione di Tom King su Batman. L’ottantacinquesimo albo è vicino,  ma nonostante tutto King continuerà a lavorare per la DC Comics. Infatti  a gennaio era previsto l’arrivo di Batman/Catwoman #1, la maxiserie composta da dodici scritta dallo stesso King ed illustrata da Clay Mann.  Sfortunatamente però, i lettori dovranno attendere un po’ di più per poter continuare a leggere le avventure del pipistrello e della gatta raccontate dall’autore. La serie è stata rimandata a data da destinarsi, Tom King ha dunque spiegato, tramite i social, le motivazioni del posticipo.

Abbiamo deciso di fare le cose in grande.
Mentre lavoravamo al primo albo di Bat/Cat, Clay Mann ed io abbiamo realzzato che avevamo materiale ottimo fra le mani, un Mister Miracle o Visione nel mondo di Batman, un tentativo di fare quello che Frank ha fatto con Dark Knight Returns, ovvero definirei personaggi.

So. We decided to go big.

While working on the initial issues of Bat/Cat, @Clay_Mann_ and I started to realize we might have something good here, a Mister Miracle or a Vision in the world of Batman, an attempt to do what Frank did with DKR, a defining of the characters. 1/3. pic.twitter.com/1uGtFJfhbQ

— Tom King (@TomKingTK) October 24, 2019

Le motivazioni non finiscono qui. Sempre sul medesimo social, l’autore ha spiegato che per portare al termine un lavoro così ambizioso c’è bisogno di minimizzare i compromessi. Infatti, in Dark Knight Returns non hanno lavorato più artisti per riempire le pagine. Perciò, Clay si è offerto di realizzare tutto il progetto, ovvero tutte le 22 pagine, ma ovviamente ha bisogno di tempo. Inoltre ha spiegato che  quando uno dei migliori artisti ti dice di fare le cose come si deve, non si può di certo rispondere di no.

Infine, Tom King ha concluso affermando che tutto ciò comporterà un ritardo nella pubblicazione di Batman/Catwoman #1, infatti non sarà presente nelle uscite di gennaio. Lo scrittore ha aggiunto che la sceneggiatura è pronta, Clay Mann sta disegnando e le tavole sono meravigliose. Proprio come i lettori, anche il team creativo non vede l’ora di poter ammirare il risultato finale. 

Fonte: CBR