La serie televisiva dedicata a The Witcher arriverà su Netflix entro la fine dell’anno.  La showrunner Lauren S. Hissrich è stata aspramente criticata dopo aver affermato che Ciri sarebbe stata di colore o comunque appartenente ad una minoranza etnica. Nonostante tutto, adesso sembra che il lavoro stia prendendo forma nel modo giusto.

Nel corso di un’intervista, la stessa Hissrich ha affermato che The Witcher non sarà interamente realizzata in CGI. Infatti, il Corriere racconta che gli showrunner hanno definito la serie come un’esperienza materiale. Proprio per questo motivo, l’utilizzo degli effetti speciali sarà ridotto al minimo. Il concetto è applicato anche alle sequenze di lotta e a quelle dove saranno visibili le meravigliose creature che caratterizzano i libri ed il videogame. Per i mostri che saranno presenti all’interno della serie televisiva, la showrunner ha affermato che saranno resi in maniera più materiale possibile in quanto sono parte integrante del lavoro. 

Infatti, il Corriere ha diffuso delle immagini dal set della serie Netflix. Nelle foto mostrate non solo possiamo dare un nuovo sguardo a Henry Cavill nei panni di Geralt di Rivia, ma possiamo notare anche uno splendido fotogramma dove vediamo un’artiglio di una bestia.  Nonostante la creature in questione non sia mostrata integralmente, riusciamo comunque a capire cosa la Hissrich intendesse come concetto di materialità e realtà. 

The Witcher vede un cast formato da Henry Cavill come Geralt di Rivia, Anya Chalotra nei panni di Yennefer of Vengerberg, Freya Allan nel ruolo di Ciri e Joey Batey come Jaskier.