Fin dal momento dell’annuncio, Lucasfilm ha da sempre descritto Star Wars: L’ascesa di Skywalker come non solo una semplice fine della nuova generazione di film del franchise iniziato con Il Risveglio della Forza, ma  proprio come la conclusione della Skywalker saga, inclusi prequel e la trilogia classica. A dirigere il film ci sarà ancora una volta J.J. Abrams, già regista di Il Risveglio Della Forza, lavoro giunto nelle sale nel 2015.

Nel frattempo, sappiamo che già bolle qualcosa di nuovo per la saga creata da George Lucas. Poco tempo fa è giunta notizia che Kevin Feige – direttore creativo della Marvel,  produrrà un film legato al franchise. Come se non bastasse, Brie Larson e Chris Evans si sono già offerti volontari per entrare a far parte del cast.

j.j. abrams

Durante una chiacchierata con Entertainment Weekly, lo stesso Abrams ha spiegato che, come ben sappiamo, Star Wars: The Rise Of The Skywalker concluderà la trilogia e, proprio per questo motivo, il finale sarà soddisfacente.

Questo lavoro non solo concluderà in maniera significativa ed emozionante, ma sarà anche soddisfacente a livello di risposte. Perciò, se qualcuno fra tanti anni guardasse tutti e nove i film, guaderà una storia il più coerente possibile. C’erano già molte cose in programma ed in discussione, lo stesso George Lucas aveva detto che quando ha creato il franchise, lo aveva pensato come tre atti. Questo però non significa che non ci possa essere una scoperta. Ovvero cose che ti possano far pensare :”questa è un’opportunità!”. Siamo consapevoli del fatto che questa segna la fine della trilogia, perciò deve essere soddisfacente. Ci siamo addentrati nel progetto sapendo benissimo che si tratta di una conclusione.

L’Ascesa di Skywalker è diretto co-scritto da J.J. Abrams, il film vede un cast formato da Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd, Keri Russell, Matt Smith, Anthony Daniels, Mark Hamill, Billy Dee Williams, Carrie Fisher, Naomi Ackie ed infine Richard E. Grant. Il titolo arriverà nelle sale questo 18 dicembre.