DC Comics: in arrivo due tie-in di Batman/Superman dedicati a Donna Troy e al Commissario Gordon

Come ben sappiamo, la serie Batman/Superman a cura di Joshua Williamson e David Marquez è estremamente influenzata dagli eventi di The Batman Who Laughs. Infatti, nel corso della storia scopriremo  tutti i personaggi dell’universo DC che sono stati influenzati dal Batman che Ride.  A giugno, la copertina del secondo albo anticipava la presenza di una versione oscura di Shazam!, adesso invece arriveranno due spin-off della serie incentrati su altri personaggi infetti: stiamo parlando di Donna Troy e del Commissario Gordon.

I due titoli, assieme alla precedente citata Batman/Superman porteranno successivamente al nuovo evento della DC Comics, ovvero Year Of The Villain: Hell Arisen, previsto per il 18 dicembre.

gordon

Scritto da  Zoë Quinn ed illustrato da Tyler Kirkham, The Infected: Deathbringer sarà il volume one-shot incentrato su Donna Troy, in arrivo nelle fumetterie statunitensi a partire dal  4 dicembre.  Di seguito vi riportiamo la sinossi pubblicata dalla casa editrice.

Deathbriger è la storia di un eroe che ha ormai finito di portare la pace nel mondo. Una donna che ha ormai imbracciato il lato oscuro è pronta a radere tutto al suolo e forgiare un nuovo destino.  

gordon

The Infected: The Commissioner è scritto da Paul Jenkins ed illustrato da Jack Herbert. Ovviamente il one-shot sarà completamente incentrato sul Commissario Gordon. Vi lasciamo alla lettura della sinossi del volume.

The Commissioner parla di un eroe di cui il senso di giustizia e di onore è ormai lontano. Un uomo che si  è finalmente lasciato andare ai suoi impulsi peggiori e potrebbe far sprofondare l”intera città nell’oscurità.

The Infected: Deathbringer sarà disponibile nelle fumetterie oltreoceano dal 4 dicembre, mentre The Commissioner arriverà l’otto dello stesso mese.

Fonte: Newsarama

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.