Dopo aver celebrato una carriera lunga più di sessant’anni nel mondo dei fumetti come artista e come editor, Ernie Colòn  è scomparso ad ottantotto anni. La notizia della morte dell’autore è stata confermata dal suo account Facebook ufficiale. L’artista portoricano ha perso una battaglia contro il cancro durata ben più di un anno.

Nella sua ricca carriera, Colòn vanta la co-creazione di personaggi come Amethyst per la DC Comics e Damage Control per la Marvel.

A malincuore, oggi mi ritrovo a scrivere questa notizia. Lo straordinario Ernie Colòn è venuto a mancare a casa sua, all’età di ottantotto anni. È andato via circondato dalla sua famiglia, dopo una lunga lotta, intendo dire che ha veramente lottato contro il cancro. Nella sua vita ha fatto ciò che voleva. L’eredità che lascia al mondo del fumetto è assurda:  la sua carriera è stata lunga più di sessant’anni, per non menzionare il suo lavoro come pittore, scrittore ed anche scultore. Talvolta le persone gli chiedevano se disegnasse ancora e lui rispondeva così: “ Non ho idea di cosa altro fare, io disegno anche quando non sono pagato per farlo. Questa è metà della storia della mia vita. 

La carriera di Ernie Colòn inizia come letterista per Harvey Comics. Nel frattempo ha lavorato come inchiostratore, sfortunatamente non accreditato, per titoli come Casper The Friendly Ghost e Richie Rich. Dopo aver disegnato Doctor Solar e Man of The Atom per Gold Key Comics nel 1969, l’artista ha lavorato per gran parte degli anni ’70 per la Warren Publishing su lavori come  Vampirella, Creepy ed Eerie.

ernie colòn

Successivamente, nel 1979,  ha realizzato per la Marvel Comics l’adattamento di Battlestar Galactica. Qualche anno dopo, precisamente nel 1981, Colòn ha co-creato Arak per la DC Comics con Roy Thomas. Due anni dopo, crea Amethyst con Dan Mishkin e Gary Cohn. Nel frattempo, ha lavorato anche come editor per la medesima casa editrice, infatti ha supervisionato lavori importanti come Flash, Wonder Woman e Lanterna Verde.

Colòn ritorna in Marvel solo verso la fine degli anni ’80.  Qui, nel 1988, crea Damage Control con Dwayne McDuffie. In più, l’autore ha lavorato su diversi titoli sia per la Casa delle Idee che per Valiant Comics, tra cui Magnus  e Robot Fighter.