Date un’occhiata ad una lista di horror migliori di tutti i tempi, una qualsiasi. Ovviamente Alien sarà lì. Il capolavoro di Ridley Scott ha scosso il mondo della fantascienza horror, regalandoci uno dei più temibili mostri cinematografici mai ideati: lo Xenomorfo, in tutte le sue disturbanti forme. Al primo capitolo è seguito Aliens – Scontro Finale, sequel dallo spirito più action ma non per questo meno amato. Da lì in poi c’è stato un periodo di incertezza per la serie, partendo da quel terzo capitolo che persino il regista, David Fincher, suggerisce di dimenticare. L’incertezza continua ancora oggi, grazie al divisivo Prometheus ed al ritorno di Ridley Scott in Alien: Covenant, che non ha proprio ricevuto la calda accoglienza che molti si aspettavano. Nonostante ciò, arrivare a 40 anni di età non è una cosuccia da niente, e per festeggiare ecco arrivare sei nuovi cortometraggi, di cui potrete trovare il teaser di seguito:

I titoli dei sei corti sono: Alone, Containment, Harvest, Night Shift, Ore e Specimen. In Alone seguiremo Hope, unica superstite in una nave alla deriva alla ricerca di segni di vita umana. In Containment ci ritroveremo in una capsula di salvataggio dove quattro persone, sopravvissute ad un’epidemia nella loro nave, cercano di far luce sulle cause di tutto, ma anche di capire se qualcuno di loro è infetto. In Harvest ci ritroviamo nel mezzo di una corsa contro il tempo, mentre l’equipaggio di una nave in rovina cerca di raggiungere le capsule di salvataggio brandendo solo un rilevatore di movimento che segnala loro la presenza di qualcosa di mostruoso nelle vicinanze. In Night Shift, un giovane operaio si ritrova ad avere a che fare con un uomo, sparito misteriosamente e poi ritrovato in stato confusionale, le cui condizioni si fanno più critiche e disturbanti di minuto in minuto. In Ore, una lavoratrice in una miniera sceglie di non fuggire di fronte alla morte misteriosa di un collega, scegliendo di restare nella miniera e combattere la misteriosa minaccia per il bene della sua famiglia. Infine, in Specimen ci ritroviamo in una serra, dove un campione botanico sospetto ha mandato il sistema in blocco, intrappolando una scienziata all’interno insieme ad un esemplare alieno che cerca disperatamente un ospite. Insomma, delle premesse assolutamente da urlo che, combinate con l’estetica retro-futuristica che rende Alien unico nel suo genere, potrebbero regalarci ben più di un sorriso. Questi mini-progetti verranno rilasciati il prossimo 3 Maggio, dopo l’anteprima in alcune convention.

A presto con tutte le novità!

[Fonte: IndieWire]