Wonder Woman 1984 arriverà nelle grandi sale a partire dal 2020 e  sarà il secondo film dedicato alla supereroina della DC Comics, ma non sarà un sequel del film del 2017.

Nonostante entrambi i film siamo diretti da Patty Jenkins e Gal Gadot vestirà nuovamente i panni di Diana Prince, Wonder Woman 1984 sarà ambientato anni dopo gli eventi del primo film,  ma non bisognerà considerarlo un sequel. A spiegarlo è il produttore Charles Roven, che ha recentemente affermato che nonostante il lavoro sia basato sugli stessi personaggi, curato dallo stesso team creativo e segua gli eventi del primo titolo, i fan non dovranno aspettarsi che questo sia un seguito del primo cinecomic.

Wonder Woman 1984 sarà ambientato in un arco temporale completamente diverso ma, nello stesso tempo, avrete comunque un’idea di cosa Diana a.k.a. Wonder Woman abbia fatto durante tutti questi anni. Ovviamente il lavoro avrà la stessa dose di scene emozionali, humor e ovviamente non mancheranno gli atti coraggiosi. Vi farà sempre venire il magone!

wonder woman

Nonostante Patty Jenkins non abbia rilasciato nulla a seguito delle dichiarazioni di Roven, il film sembra incalzare alla perfezione la descrizione del produttore. Secondo alcuni report il film è uno stand-alone, simile ai lavori dedicati a James Bond, perciò, se il film non riprende una storia continua, non è tecnicamente un sequel.