Nelle ultime ore sono emerse nel web voci per un misterioso casting che, stando al sito Rockstar Intel, potrebbe riferirsi al sequel di Bully, videogioco di culto della Rockstar giunto da noi nel lontano 2006 col titolo modificato in Canis Canem Edit. L’annuncio del Casting Director non fa riferimento ad alcuna casa di produzione, ma i (pochi) dettagli forniti fanno ben sperare: si cercano attori giovani e studenti, così come professori universitari, per un nuovo progetto videoludico di una delle aziende leader nel settore. Si parla inoltre di un thriller/drama che coinvolgerà oscenità e scene di violenza in un contesto giovanile, rassicurando poi che queste scene saranno trattate con la dovuta sensibilità. Le registrazioni avverranno nei Pinewood Studios.

Canis Canem Edit

Con l’arrivo di Red Dead Redemption 2 alle porte, la comparsa di un nuovo capitolo di Canis Canem Edit risponderebbe alle preghiere di moltissimi giocatori in tutto il mondo. Il primo capitolo aveva portato la formula vincente di GTA in un contesto più ristretto: un liceo privato in una piccola cittadina USA. Il giocatore, nei panni del nuovo arrivato Jimmy Hopkins, doveva farsi strada nella Bullworth Academy, prendendo pian piano il controllo delle varie “fazioni” tipiche di ogni liceo, come i bulli, i secchioni, i fighetti e gli emarginati. Esplorare nuovamente questo contesto a distanza di più di 12 anni da agli sviluppatori la possibilità presentare le particolarità e le insidie della generazione social, creando un sequel a dir poco unico.

Per ora si tratta di una semplice serie di supposizioni ma, nel caso si rivelassero fondate, ci ritroveremmo di fronte ad uno dei progetti più importanti della storia di Rockstar Games.