La scorsa settimana vi aggiornavamo della cancellazione della serie dedicata a Visione, scritta da Chelsea Cain e disegnata da Aud Koch, la quale avrebbe dovuto debuttare il prossimo novembre. Nessuna precisa motivazione è stata rilasciata dalla Marvel, la casa editrice si è infatti limitata ad annunciarne la cancellazione, senza entrare nel dettaglio.

Ora la scrittrice di The Vision, nonché autrice di best seller, ha dato sfogo a tutta la propria frustrazione, dando sfogo alle proprie emozioni in un’intervista con Entertainment Weekly, dicendosi, inoltre, scioccata da quanto avvenuto:

Abbiamo lavorato durante negli ultimi sei mesi ed i primi tre numeri sono già inchiostrati,  mentre il primo è anche colorato. Tutti gli albi hanno delle cover bellissime. La miniserie è stata annunciata a luglio ed è stata anche inserita fra le anteprime ed infine è stata anche pubblicizzata. Non capisco il perché fare tutto questo per poi semplicemente staccare la spina. Le persone che fanno parte dell’industria del fumetto sono le migliori che potreste mai incontrare. Adorano veramente i fumetti.  Ed il liberi professionisti? Sono tenuti in ostaggio dal lavoro. Quando la Marvel ti chiede di lasciar perdere qualcosa e di rigare dritto, la conseguenza è chiara. La DC Comics e la Marvel dominano l’industria fumettistica ed i freelancer non vogliono di certo nemici così, anche perché loro stessi dipendono dal prossimo lavoro che gli viene assegnato.

cain

Da quando è stata annunciata la cancellazione della serie, la Cain si è espressa a riguardo la condizione dei freelancer all’interno del mondo dei comics. Inoltre la stessa scrittrice ha dimostrato affetto per le persone con cui ha lavorato all’interno della casa delle idee.  In particolare ha definito l’editor Wil Moss una delle persone più adorabili, gradevoli e talentuose in Marvel. In generale, la Cain ha dichiarato di non aver avuto nessuna impressione negativa dei dipendenti della casa editrice.

Fonte: CBR